febbraio 2013 Blog Posts

La mia esperienza con Windows 8: capitolo 3

A proposito di alcuni temi che tengono a lungo nel dubbio gli utenti più avanzati di Windows, spesso incollati a lunghe discussioni sui forum, ho voluto finalmente vederci chiaro. Per prima cosa, ho scoperto che è meglio mantenere il file di swap attivato, anche e soprattutto su un disco SSD. La sua velocità, infatti, permette di sopperire al meglio alla mancanza di memoria RAM. Da considerare, inoltre, che l'utilizzo del file di swap da parte di Windows non è fatto solamente quando la RAM libera si esaurisca, come erroneamente si pensa, ma anche in altri contesti, per esempio...

La mia esperienza con Windows 8: capitolo 2

Se volete una dritta: nel caso voleste fare come me e agire in modo cauto, ossia provando prima su macchina virtuale (VM) il nuovo Windows... beh, staccate il router oppure disabilitate la scheda di rete della macchina virtuale. Infatti, se con le versioni precedenti, all'inizio dell'installazione, Windows vi chiedeva il semplice CD-KEY inciso sul retro della confezione del CD/DVD (come per Office), poi l'attivazione veniva sì fatta via internet, ma appariva un avviso che chiedeva se effettuarla o meno, eventualmente rimandandolo (per un periodo di tempo limitato). Adesso, con Windows 8, il CD-KEY vi permetterà, come sempre, di...

La mia esperienza con Windows 8: capitolo 1

A un test veloce di Windows 8 sotto macchina virtuale mi è sembrato molto veloce e reattivo (ho assegnato alla VM solo 2 GB di RAM) e trovo lo stile Modern (ex Metro!) molto piacevole. La possibilità di accedere al Desktop è immediata e le vecchie applicazioni non sembrano avere problemi di sorta. Il passaggio da Modern a Desktop è istantaneo e veloce, sia tramite mouse che tramite pressione del tasto <WIN> su tastiera. Persino il tanto bistrattato pulsante di spegnimento l'ho trovato velocemente, talmente velocemente che ho pensato "Ma no dai, non può essere che tanti dicessero...

La mia esperienza con Windows 8: capitolo 0

Al momento l'ho solo installato su macchina virtuale per sperimentare il dual boot. Desidero, infatti, mantenere il mio attuale ambiente di lavoro sotto Vista, in modo da completare la migrazione a Windows 8 con calma, potendo lavorare in qualsiasi momento riavviando con il familiare Vista. Ho quindi avviato la macchina virtuale (uso Sun VirtualBox) con Vista già installato (una delle vm che uso per testing dei miei software). Ho inserito il DVD originale di Vista 64 Ultimate e riavviato la macchina virtuale: al boot è partita l'installaizone di Vista che ho installato su un secondo disco virtuale. Al termine...

«febbraio»
domlunmarmergiovensab
272829303112
3456789
10111213141516
17181920212223
242526272812
3456789