Il Blog di Renato Marzaro

la mia 'visione' di Visual Basic
posts - 180, comments - 129, trackbacks - 14

Supporto VB6 su Windows7

Microsoft ha appena aggiornato  il documento di Compatibilità di VB6 con i sistemi Operativi superiori a Windows XP

nel documento una Notizia Buona ;-) ed una Cattiva  :-( ...

La Buona è che WINDOWS7 supporterà VB6

"VB6 runtime will ship and will be supported in Windows 7 for the lifetime of the OS"

la Cattiva è che potrebbe essere che non lo supportino/includano nelle versioni successive a Windows7

"However there are no plans to include VB6 runtime in future versions of Windows beyond Windows 7"

Potete leggere i particolari in questo documento:

http://msdn.microsoft.com/en-us/vbrun/ms788708.aspx

 

 

Print | posted on mercoledì 28 aprile 2010 13:17 | Filed Under [ VB6 World ]

Feedback

Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

Evidentemente hanno "ceduto" a quelli che hanno insistito e protestato tanto per poter far funzionare VB6.
E' abbastanza comprensibile, visto che ci sono ancora parecchi programmi in giro che vengono tuttora mantenuti nel pieno del loro ciclo di vita.
Considerato però che il supporto vale solo fino alla fine del ciclo di vita di Windows 7, probabilmente questo supporto durerà ancora 2 o 3 anni al massimo (a essere ottimisti anche 4), poi sarà chiuso definitivamente.
25/02/2009 18:41 | Mario De Ghetto
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

X Mario... il ciclo di vita dei prodotti Microsoft è molto più lungo di 2 o 3 anni... :-)
25/02/2009 18:48 | Lorenzo Barbieri
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

Scandaloso..almeno si degnassero di supportare sviluppatori & Software House di tool gratuiti e a spese loro per la conversione dei sorgenti.. temop che prima o poi facciano cosi anche per il framework, magari tagliando tecnologie come Windows form
25/02/2009 19:25 | Federico
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

Spero che Federico stia scherzando altrimenti qualcuno dovrebbe chiedergli quale altra azienda sw oggi in giro supporta ancora un affare messo in commercio ben più di 10 anni fa. Nemmeno IBM con l'AS/400 lo fa più. Non c'è proprio nulla di scandaloso se non la pigrizia delle da lui citate Software House che per massimizzare i profitti non hanno investito nel migrare le proprie applicazioni a .NET, mentre hanno continuato a prendere i loro salati canoni di manutenzione ai clienti finali...
26/02/2009 03:49 | Barbarossa
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

Scandaoloso direi che sono quelle società d'informatica che non si evolvono.
Posso capire il negozio sottocasa che usa ancora una versione non aggiornato del software (be lo scorso anno la cartoleria sotto casa aveva sul proprio pc office 2007) , ma una software house, no.
Francamente una nuova versione, spesso, anzi sempre, porta migliorie, nonchè permette di superare i limiti della versione precedente.
Io per esempio, quando escono le versioni beta (quelle stabili) cerco di proporle dai clienti, perchè sono davvero un miglioramento. Io non capisco come mai ancora si pensa a vb6, certo ha fatto grandi cose, ma ora il suo tempo è finito, non pensate? Per me le software house, che non si adeguano all'evoluzione, non possono definirsi società tecnologiche, dico bene o no?
Bisogno progredire, miglirarsi, altrimenti dov'è la crescita? Quanto a Federico, ci sono tools gratuiti, e come, basti pensare alla versione Express o nelle varie comunità. Ma...
26/02/2009 10:44 | Emanuele
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

Ciao

A me non scandalizza (ma preoccupa) che VB6 non venga più supportato, non perchè sono pigro o perchè non capisca i vantaggi del framework, ma perchè riscrivere (non mi si parli di convertitori, per carità, altrimenti meglio lasciare tutto in VB6!!!) un intero pacchetto gestionale porta via da 12 a 18 mesi uomo. E una piccola SH come la mia NON PUO' permettersi di investirceli, oggi, in tempo di crisi.
Insomma, bella l'innovazione, ma il mio obsoleto stomaco continua a voler essere riempito, e non sente ragioni sul fatto che non può prendersi pause di un anno.
26/02/2009 11:03 | Marcello
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

SCANDALOSO è che abbiano ceduto e l'abbiano lasciato su Windows 7, non è uscito ieri il Framework.NET c'è stato tutto il tempo per migrare le proprie applicazioni, senza contare che con i tool di conversione si può ottenere una versione "funzionante" del prodotto con poco sforzo, sempre che si siano fatte bene le cose in VB6, e per fatte bene si intende aderire a quel documento distribuito da Microsoft prima dell'uscita del Framerowk.NET 1.0. E' ora di passare tutti a VB.NET e mettere in atto questa rivoluzione. VB nonostante tutto viene considerato un linguaggio di serie B, prima era il C ora il C#, potremmo essere la comunity più numerosa e prederci un po' della considerazione che meritiamo se non ci fossero 2 sottogruppi.
26/02/2009 12:24 | Fabio Piras
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

Ciao Marcello, io al tempo (2004) ne ho migrate tante di applicazioni da vb6 a .net oppure da php ad asp.net, e soprattutto in vb6. impiegavo al massimo 2 mesi.
Ti parlo di applicazioni complesse (con activeX, ecc) per ministeri e grandi società, con oltre 20i form ecc.
Dipende dall'approccio che hai. Migrare e rifare un applicativo, va fatto con un certo modo. Nel caso che sono diverse form, vedere il caso dell'automatismo, il quale ti permette di ridurre i tempi per ogni form. 12 o 18 mesi, se devo dirla, mi sembrano tantini. Il mio consiglio è quello di fare un attenta analisi architetturale, nel senso, se stai facendo diverse integrazione, valutare le dovute implementazioni nonchè funzionalità aggiuntive. Un analisi ti può costare 10 giorni di lavoro, ma poi con due mesi di lavoro, te lo rifai tutto, e devo dirti che due mesi sono già tanti. Quelli che poi perdi ora (i due mesi) li guadagni dopo, con la manutezione, che è molto più snella.
Naturalmente se fai un attenta analisi, soprattutto non pensando lo sviluppo software in vb6 ma in .Net, che l'approccio è diverso (vedi programmazione ad oggetti, ma ci sono tanti altri concetti.) Il mio consiglio è quello di valutare la migrazione a .Net, credimi, cambieranno molte cose, ed in meglio. Per esempio, hai pensato a risorsa di affiancamento?
Concludendo, eventualmente se mi dai il link del software, ti posso dare qualche informazione in più.
Ciao Emanuele
26/02/2009 17:29 | Emanuele
Gravatar

# FT: Ecco perchè l'informatica in Italia va bene

Come sapete, sul mio blog, scrivo pochi FT, e così, oggi in vena di scrittore, scrivo questo e triste
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

Emanuele,
concordo con il tuo 'Scandaoloso direi che sono quelle società d'informatica che non si evolvono' però NON trarre conclusioni troppo in fretta ...
Considera questo scenario ... Applicazione scritta adhoc per il UN cliente in epoca pre .NET (2.0) ... magri progetto da 1anno uomo ma anche solo da 1mese uomo ... l'applicazione funziona e fa quello che vuole il cliente ... quando mai ti pagherà la conversione a .NET ??? certo non ti pgherà solo perchè sul nuovo PC il programma non funziona ... allora vai di DownGrade ;-)
Discorso diverso è se hai un pacchetto in evoluzione (es. gestionale Fiscale) allora con il numero di installazioni e di canoni di assistenza tale per cui puoi permetterti di fare una migrazione per stare al passo con la tecnologia.
MA anche qui NON si può generalizzare ... conoscendo personalmente Marcello ti posso assicurare che se potesse migrerebbe ... ma l'investimento è tale (tanto o poco che sia) da non avere un ritorno economico che lo giustifichi.

Su un nuovo progetto ti dò ragione al 100% ... ma la programmazione è anche (tanto) riciclaggio di codice ... lo sappiamo bene ... non nascondiamoci dietro il mouse ...

Quindi ben venga che Windows7 supporti VB6 e speriamo in un supporto lungo e continuativo.

Ciao
Renato Marzaro
27/02/2009 13:32 | Renato Marzaro
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

Ciao Renato, il mio vuole solo essere un confronto armonioso e rispettoso, ci mancherebbe, non dico questo e quello, ognuno è libero di fare le proprie scelte.
So, di cosa parli, e so dei pacchetti, visto che ho lavorato in software house, che producevano software. Dipende cosa intendi per investimento, a mio avviso, non è tanto oneroso migrare da una versione ad un'altra, dipende appunto da come si affronta la problematica. A volte sembra un grande ostacolo, ma spesso non è così e più semplice di quello che sembra. Ti ricordo che io non ci guadagno nulla, e solo che conviene, anche in fatto di manutezione ed implementazione di un prodotto. Ma vedi tu, a mio avviso, utilizzare ancora vb6, e come dire, vado in giro per la città con il calesse. Certo studiare per la patene richiede fatica impegno e soldi, ma poi i vantaggi di viaggiare con la macchina sono di gran lunga superiore ad un calesse, e questo paragone, è molto azzeccato o no?
Ciao Emanuele
27/02/2009 16:17 | Emanuele
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

Ciao a tutti, immagino già la reazione di alcuni di voi, ma voglio comunque dare la mia opinione.
Qua c'è che grida allo scandalo: ma allo scandolo per cosa? Cosa ci si traova di scandaloso se M$ ha decisio di supportare ancora il VB6? Forse la cosa nuoce a qualcuno? Forse i programmatori di .NET possono subire un qualche danno? Non capisco questa Vs ostinazione nel voler pretendere a tutti i costi che, le persone "pigre" (come le definisce qualcuno.. magari non conoscendo proprio bene tutti gli annessi e connessi) siano obbligate a passare necessariamente da un linguaggio di programmazione ad un altro.. Ragazzi vivete e lasciate vivere! Noi nostalgici forse abbiamo i nostri motivi per rimanere in VB ma di certo non ci siamo mai scandalizzati perchè M$ ha messo a disposizione il NET. Voglio ricordare, anche, che il passaggio al nuovo SW non è così scontato e semplice come qualcuno spesso dice. Io lavoro presso una azienda primaria italiana, da noi c'è una società ad hoc solo per la gestione dell'HW e del SW e sapete che usiamo ancora le procedure bat? Ovviamente solo ed esclusivamente XP e solo ed esclusivamente Office 2003... E che non mi si venga a dire che la società dove lavoro io non ha voluto investire nel SW!!! La realtà spesso è diversa da quella che qualcuno vede... Certi passaggi sicuramente avverranno, ma le gorsse imprese e anche i piccolii utenti non hanno certo voglia di cambiare un SW solo perchè quello nuovo ha le icone migliori di quello precedente. I programmi sono solo uno strumento di lavoro e, quando lo strumento funziona, e funziona bene... difficilmente qualcuno lo cambia, soprattutto adesso dove il verbo è risparmiare, risparmiare e ancora risparamiare.
Non me ne vogliano i sostenitori del NET.
Cordialmente
27/02/2009 18:47 | Claudio VB
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

Ciao, qui non si sta obbligando nessuno ad utilizzare una tecnologia e l'altra, ci mancherebbe, ma solo uno scambio di pensiero, poi ognuno è libero di fare ciò che vuole.
Quello che vorrei trasmettervi e che una tecnologia più evoluta, porta migliori, per esempio un fatto importante è la manutezione e implementazione del software. usando strumenti obsoleti, si hanno più difficoltà e quindi limiti e costi maggiori.
Visto che parli di rispiarmiare (ma in Italia ad oggi questa crisi non la vedo) la visione di manutenzione è implementanzione è un fattore che va valutato a priori.
Tu mi parli di bat, certo, se una persona ha una preparaizone forte a ciò, è normale che rimane in ciò, ma molti automatismi (vedi i servizi) possono portare dei grandi vantaggi.
Per esempio, ricordi Windows 3.1 o windows 95? mettiamolo in rapporto a Windows XP o Windows Vista, le migliorie ci sono? e l'ottimizzazione? come vedi, nell'utilizzo ed in altri fattori, la tecnologia nuova, porta quel qualcosa in più che la tecnologia obsoleta non ha, dico bene o no? Proviamo a lavorare con windows 95 o win 3.1 e ci si accorgerà dei limiti nei confronti di XP o Vista. Il rapporto è lo stesso di vb6 e .net 3.5. Certo avendo windows 95 hai rispiarmiato ma in fatto di lavoro? altri costi in più per colmare il vuoto. VEdi tu, allora non c'è migliramento?
28/02/2009 21:07 | Emanuele
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

Forse, ahimè, non sono stato chiaro.
1) Mi sono permesso di dire che non capivo cosa ci fosse di scandaloso... se M$ ha scelto di mantenere la compatibilità con il VB 6 ci sarà pure una ragione oppure qualcuno pensa che M$ abbia voluto fare un regalo a quattro "vecchi" innamorati di una tecnologia obsoleta? Alle volte ho l'impressione che qualcuno voglia essere più realista del Re!
2) Io ho parlato di file .bat perchè nella mia azienda, ripeto azienda leader in Italia e all'estero, la società creata ad hoc per la gestione informatica.. questo ancora oggi utilizza, come del resto noi utilizziamo, in azienda, IE6.. tanto per fare un esempio... e non credo che qualcuno possa dire che gli ingegneri informatici che gestiscono la cosa siano persone che non si aggiornano...
3) sul resto sono d'accordissimo con te. Le nuove tecnologie, alle volte, funzionano meglio ma... non è tutto oro ciò che luccica ma credo non sia questo il caso e nemmeno la sede opportuna per affrontare un discorso così complesso come questo.
Un caro saluto :-)
28/02/2009 21:32 | ClaudioVB
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

Ciao Claudio, be, qui a Roma, sono stato in diverse società, enti, quindi oggi come oggi, di acqua sotto il mio ponte ne è passata.
Mantiene il supporto, perchè via di alcuni applicazioni che si basano ancora su ciò, ma non di certo perchè vb6 è meglio di .Net.
Be, mi stupivo se dicevi IE 4, la versione 6 è ancora in uso.
Due versioni indietro non sono tante, ma 4 e più si.
Il crescere è importante è vitale, prendi per esempio i cellulari (tu ne avrai?) 15 anni fa? non c'erano, e come si stava? ci sono stati benefit?
Valuta tu, come vedi, l'evolversi è importante.
Comunque, il mio voleva essere un suggerimento, un invito, se c'è gente che utilizza vb6, meglio per me, vuol dire che ho meno concorrenza :-)))).
Un caro saluto
01/03/2009 14:13 | Emanuele
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

Caro Emanuele, tanto per fugare eventuali dubbi (mi è venuto il sospetto di aver fatto immaginare una cosa sbagliata) io parlo a nome mio privato, da "hobbista" che, in quanto rale, può permettersi di utilizzare ciò che vuole... certamente se facessi di professione il programmatore, allora, pur non condividendo certe scelte di M$ sarei obbligato a stare al passo.. questo è certo come certo è che il NET è "molto" migliore del VB6, mai passato per la testa di insinuare il contrario. Dico solo.. "lasciateci vivere ancora un po'" e non scandalizzatevi se M$ accetta ancora che noi utilizziamo un vecchio, ma molto "caro" strumento di programmazione che, e qua voglio vedere chi mi puà dar torto" ha fatto diventare aspiranti programmatori migliaia e migliaia di persone in tutto il mondo! E come dice un personaggio certamente più conosciuto di me (e di te :-)) Karl E. Peterson: Viva la VB! :-))
Un sorriso e cordiali saluti.
Scusate tutti per prolissicità!
Claudio
01/03/2009 16:47 | Claudio VB
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

Vi segnalo un paio di link interessanti riguardanti la migrazione da VB6 a .NET
http://blogs.msdn.com/allandcp/archive/2009/03/02/windows-7-and-vb6-the-microsoft-commitment.aspx

http://blogs.msdn.com/allandcp/archive/2008/04/07/millions-of-developers-and-millions-of-lines-of-code.aspx

http://blogs.msdn.com/allandcp/archive/2008/06/23/vb6-on-your-mind.aspx

Ciao
Renato
03/03/2009 01:33 | Renato Marzaro
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

Ciao,
ma che bella discussione (ovvio è un blog), ognuno dice la sua (e ci mancherebbe), tutti abbiamo ragione e nessuno ha torto, ma alla fine dovremmo piegare il crapone e cominciare a convertire il nostro software o pensare di rivenderne un altro (parlo per i gestionali..). Intanto Microsoft fa quello che vuole, magari fra un paio di d'anni ci dirà che .net era obsoleto e ora c'è .puz e alè avanti coi carri si ricomincia da capo....
Mica ci hanno sempre detto che il nostro è un settore in continua evoluzione ? e allora abbiamo voluto la bicicletta ? quindi pedalare !
La domanda secondo me non è passare o non passare a .net ma esistono soluzione alternative che non abbiano le stesse contraddizioni (o chiamatele come volete)
03/03/2009 23:39 | MaxValtFox
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

Personalmente, invece, trovo veramente scandaloso la mancanza di democrazia che leggo in questi post.
Concordo pienamente con il pensiero di Marcello e Renato (ci conosciamo bene!):
siamo democratici, e che ognuno adotti il linguaggio ed il sistema operativo che più ritiene di usare, a seconda dei casi e delle necessità.

Oppure sono tutti asini gli oltre 13.870 firmatari (di cui oltre 260 MVP!!!) quelli che hanno firmato la petizione affinchè Visual Basic Classic continui?
http://www.classicvb.org/petition/

Questo non significa dire che VB6.0 è migliore di VB.NET, ma che è diverso.

Ma non vedo come si possa affermare che devo riscrivere pari-pari un software!
Ma perchè poi devo per forza migrarlo in NET?
E perchè no in Delphi?
Oppure in GL4?
E perchè no per Linux?

Ognuno fa le proprie scelte dettate dalle proprie esigenze di mercato, in sintonia con le aziende con cui e per cui lavora.
Se Marcello ritiene che la migrazione di un suo software verso dotNET non sia fattibile, SA quello che dice, ma questo non vuol dire che non ritenga valido dotNET. Marcello è un professionista preparato e serio che lavora da moltissimi anni, e solo lui SA realmente cosa è meglio per la propria azienda. Come possiamo permetterci noi di criticarlo nelle sue scelte professionali?

Io ho lavorato 6 mesi in una grossa azienda multinazionale di Mestre (800 dipendenti) e a parte quelli che lavorano su Cobol, su 20 programmatori ve n'erano
- 18 in VB6
- 2 in dotNET

Mi rivolgo agli scandalizzati:
andate a dire a questa azienda che deve migrare tutti i loro programmi su dotNET, e vediamo cosa vi risponde...

Saluti.
05/03/2009 18:40 | Giorgio Brausi
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

E' proprio questo il problema, qui, come in altri dibattiti (linux vs windows oppure java vs .net, ecc) si è pensato questo è meglio è questo no. Invece si deve comprendere o meglio valutare e leggere un commento in modo giusto.
Io per esempio, ho dato un suggerimento, poi oguno ci mancherebbe che fa quello che vuole. A me non cambia nulla, se lavora in .Net o vb6, i soldi non mi entrano e quindi... Anzi, meno gente c'è su .net e meglio è per me, perchè ho meno concorrenza :-))).
Ciò, che voglio trasmettere, è il fatto che adottando una tecnologia evoluta, migliora certi aspetti dello sviluppo, come la manutenzione ed implementazione per esempio.
Il tempo per migrare da vb6 a .net, c'è ne stato, versione 2002, poi 2003, poi 2005, poi 2008 ed infine 2010. Non dubito nè della professione di Marcello e ne di nessun'altro, però vorrei invitare Marcello, ad indicarci sul web, i suoi software, in modo che posso valutare meglio l'impatto .net e vedere che tipologia di software ha fatto.
Lavorare in multinazionale, non vuol dire che ci sono i migliori, anzi, a volte ho lavorando in piccole aziende (10 persone) e la gente era 15 volte più brava di gente che lavora in multinazionale, quindi...
Cobol è una questione a parte, quando si parla di tb di dati, come per esempio un databsae con milioni di record, la migrazione è una situazione complessa, ed è per questo che non viene fatta, proprio perchè è complessa e si rishicano dei problemi. Ma non per questo il db su cui si voleva migrare non è migliore.
Le aziende? 3 anni fa, dissi, il problema del nostro paese e la mancaza di dirigenti bravi e professionali. Se la gente legge il giornale, noterà come la richiesta alla CIG sia aumentato di tantissimo, ma perchè? pensate che le aziende, non colgolo l'occassione della crisi per specularci? qui stiamo in Italia, e pultroppo ci sono anche i furbetti.
You get what you give.
Alunce considerazioni, posso? in vb6 fate gli active o dll? e come le distribuite? provate con .Net.
Fate un nuovo aggiornamento? anche una cambiamento alla label? e come lo ridistribuite? clickonce, mai sentito parlare?
e ci sono tante altre cose ...
Ciao Emanuele
06/03/2009 01:44 | Emanuele
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

x Emanuele
Noto che ai punti più cruciali del mio posto NON hai risposto. Invece io rispondo ai tuoi:

Emanuele scrive
"Io per esempio, ho dato un suggerimento, poi oguno ci mancherebbe che fa quello che vuole. "
Falso, tu non stai suggerendo, ma stai criticando e giudicando.
Tant'è vero che hai definito (parole tue): "Scandaoloso direi che sono quelle società d'informatica che non si evolvono."

"Il tempo per migrare da vb6 a .net, c'è ne stato, versione 2002, poi 2003, poi 2005, poi 2008 ed infine 2010..."
Sarebbe meglio non tirare in ballo le varie versioni del .NET visto che sono tutte incompatibili tra loro!!!
Ancora oggi non si ha la certezza matematica che si riesca ad aprire un progetto realizzato in VS2005 con il VS2008 (e mi è capitato più di qualche volta). Non parliamo poi di versioni ancora più vecchie. QUESTO SI' che è uno vero scandalo!
Un'azienda non può correre dietro alle incompatibilità di Microsoft riprendendo in mano il software 4 volte in 6 anni per aggiornarlo solo per dire: è fatto in .NET 2008!
Forse è il caso di ricordare che un'Azienda ha costi da sostenere, investimenti da fare, tempi da rispettare, ecc. Tutte cose che chi programma per hobby non ha nemmeno la minima idea.

Addirittura chiedi a Marcello di valutargli i suoi programmi. Ma tu sai chi è Marcello? Lo sai con chi stai parlando? Probabilmente devi essere un SUPER-GURU mondiale della programmazione per atteggiarti in questo modo. Ma allora, scusa, perchè invece non metti TU a disposizione i link dei TUOI programmi, nell'eventualità che Marcello possa, se ne ha l'interesse, valutarli?

"... il fatto che adottando una tecnologia evoluta, migliora certi aspetti dello sviluppo...", "...clickonce, mai sentito parlare?..."
Grazie per averci illuminato! Nessuno fino ad oggi sapeva queste cose.

"Lavorare in multinazionale, non vuol dire che ci sono i migliori,"
Scusa, ma non sai nemmeno di che azienda e persone parlo, non conosci il contesto lavorativo a cui mi riferisco, non sai niente di niente...
Non capisco come tu possa permetterti di fare certe affermazioni!!!

"...quando si parla di tb di dati, come per esempio un databsae con milioni di record, la migrazione è una situazione complessa, ed è per questo che non viene fatta,.. "
Altra affermazione completamente falsa! Ho clienti aziendali che hanno fatto la migrazione con milioni di record, e conosco vendor di gestionali che annualmente fanno migrazioni del genere.


"Alunce considerazioni, posso?"
Puoi fare tutte le considerazioni che vuoi, ma tu parti dal presupposto COMPLETAMENTE SBAGLIATO che usare VB6 implica automaticamente il fatto di non usare il .NET. (o viceversa). E non è assolutamente vero.
Io invece dico: ognuno usi quello che più si adatta alle funzionalità, scenario e contesto in cui deve girare un'applicazione.
E non limito né al linguaggio usato, né alla piattaforma, perchè dipende dalle esigenze
Questa per me è democrazia.

CONCLUSIONE
Purtroppo devo constatare che è assolutamente inutile discutere con chi ha una visione così limitata e anti-democratica del mondo del lavoro,
infatti Le tue motivazioni risultano troppo spesse sballate, non corrispondenti alle realtà aziendali.
Ciò non rende credibili le tue argomentazioni.

Oltretutto, resto basito dalla superficialità con cui ti permetti di esprimere giudizi e valutazioni su aziende, persone e situazioni che nemmeno conosci...

Io non ti conosco e non mi permetto di giudicarti.
Non giudicare, se non vuoi essere giudicato!

Ciao Giorgio
06/03/2009 13:28 | Giorgio Brausi
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

Ciao Giorgio, be non è che rileggo questo post, anzi, me l'ha detto un mio amico che c'era un nuovo aggiornamento altrimenti non sarei pasasto.
Non mi va di fare i soliti comizi o discussione da bar, che vanno avanti all'infinito, mi sembrano quei discorsi tra java e microsoft, questo è meglio quello meno meglio.
Io, volevo solo invogliare l'interesse per una tecnologia di certo migliore, tutto qui, volevo solo far comprendere alle persone, che facendo un minimo sforzo si ottengono grandi risultati.
Non voglio cambiare le idee, ci mancherebbe, ognuno è libero di fare ciò che vuole, ma far comprendere certe cose, certo se poi la gente è ferma nelle proprie convinzioni,senza rivedere il proprio pensiero(in psicologia si dice l'avaro cognitivo), allora peggo per lui. Io, ho solo chiesto a MArcello (che poi non so chi sia) se poteva darmi qualche informazioni, giusto per darle indicazioni sulla migrazione, dagli una mano sulla migrazione in net, così eventualmente si ritrova ben il 60 o 70% di codice migrato gratuitamente. E non per criticare o offendere, se questo è il ricambio di uno che vuole aiutare, allora, fate come volete e chi ve la da più uma mano.
Non riprendo i tuoi punti, perchè non voglio finire in polemiche sterili, da bar, ma la mia visione è molto ampia, che deriva da tanti fattori. Ho amici in java, php, mysql, ecc. E mai mi hanno detto che sono offensivo o altro, c'è sempre stato e penso ci sia sempre, uno scambio simpatico, onesto e simpatico tra le varie tecnologie. LE società ne ho girate tante, e non mi occupo e mi sono occupano solo della parte tecnica, ma anche gestionale, marketing, ecc. Quindi, conosco abbastanza bene, alcuni fattori.
SE un progetto come dici tu, non viene aperto correttamente dalla versione 2008 o sucessiva, allora molto probabile c'è del codice non scritto bene. A me ciò non è mai capitato, se non per qualche progettino che mi hanno passato, ma poi si è risolto in poco tempo.
Se l'azienda ha un software che continua a fare manutezione, allora valuta il caso di migrarlo ne coviene, se invece dopo il rilascio non ha bisogno di implementazione e manutenzioni, allora è meglio che lascia il sorgente così com'è, ossia con la versione di vs che l'ha sviluppato.
Caro Giorgio, io ti ho parlato in generale,delle aziende, che visionando molte soceità, so cosa c'è dietro, come funzionano cerchi giochi, tutto qui. Poi con MArcello, non volevo giudicarlo, ma solo valutare il suo software e darle qualche informazioni di migrazione, ma se colui, si è sentito attaccato, allora non so. Ma noto come molti programmatori vb6, appena si prende in mano quest'argomento, iniziano a fare scaramucce.
Quanto a me, non piace parlare, sono una persona semplice, mi stupisco come non hai fatto una ricerca su itnernet, comunque ho un blog http://blog.shareoffice.it/emanuele/ il quale è molto apprezzato, ha aiutato centinaia di migliaia di persone, molti, sono partiti da li per fare dei programmi, soluzioni in vba adottate da aziende e liberi professionisti, e non dico altre cose, i numeri parlano da solo. Io lavoro per una società d'informatica, e mi basta quel lavoro, per ciò non ho fatto altri programmi, anche perchè mi piace di più la divulgazione del sapere. Preferisco, aiutare gli altri, nelle varie comunità, e siti, perchè penso che internet sia uno strumento magnifico, e se per te questo vuol dire poco, allora fai come vuoi, ma domani quando effettui una ricerca su google o su un altro motore per trovare una soluzione per un tuo problema, allora ti accorgi di quanto sia importante anche la pubblicazioni di materiale sul web.
SE poi, sei davvero un investigatore, allora vedi cosa c'è dietro l'informatica Italia, dietro ad alcune aziende nazionali, e poi capirai chi è Emanuele. Non dico altro, ed ho sempre accettato le critiche, i giudizi e valutazioni degli altri, se qualcuno con più esperienza vuole darmi qualche suggerimento ben venga, lo accetto. Come a me non piacciono le offese, non sono tale, da darle, quindi, la mia non era una critica o offesa, ma solo un suggerimento per i vantaggi che può portare la migrazione del software a .Net.
Se c'è gente ceh se la prende, o altro, fate come volete, ma non so quante persone, sono disposte ad allungare una mano per aiutarvi a far un passo avanti, di solito nell'essere umano, non si cerca mai di motivare una persona a crescere, ma si cerca a limitarla nel proprio cortile, perchè si ha paura di perdere la propria posizione, questo non è in me.
Chi vuole restare in vb6, resti, e non darò più spago a questa discussione. Il mio pensiero l'ho detto, poi anzichè cogliere un consiglio ve la prendete, allora vi dico, buona programmazione.
Ciao Emanuele
08/03/2009 18:45 | Emanuele
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

@ Emanuele
Ciao

In primo luogo, non mi sono sentito attaccato ne offeso. Tanto è vero che ho esposto con pacatezza (credo) e tranquillità le mie ragioni, senza attacccare niente e nessuno.

Ho solo spiegato perchè ritengo che oggi non mi sia possibile fare questa "migrazione" che si tradurrebbe, per le mie esperienze precedenti, in un bruttissimo codice che fatica a funzionare e che non è di facile manutenzione.
E guarda che sarei FELICE di poterlo fare: sono un curioso di natura, e uno che ADORA scrivere software per sviluppare software.

Giorgio esagera un po', non sono poi così "importante", solo ho usato le mie capacità per sviluppare un gestionale COMPLETO che oggi usano una quarantina di clienti. E non parlo di venti maschere, ma di quasi 200, più di 700 classi, nonchè tre ocx sviluppati "ad hoc" e una ventina di DLL di "componenti". Che permettono, ad esempio, di inviare qualsiasi stampa via mail avendo poi traccia dell'esito dell'operazione, di lanciare eseguibili esterni, di aggiungere su qualsiasi maschera dei postit, di memorizzare posizione e dimensioni, non solo delle maschere ma anche delle colonne delle griglie e degli "splitter" delle maschere, permette di nascondere a piacere le tabs, e via dicendo. Insomma, cerco di dare "il meglio" che posso ai clienti. E una applicazione "convertita" non è il meglio, è solo "un accrocchio".

Sarebbe bello che la conversione di un gestionale completo (da poco ha anche cespiti ritenuta d'acconto) durasse "solo" due mesi. Anche supponendo si riesca a farlo in due mesi vorrebbe dire "convertire" rinunciando a parte dei grandi vantaggi della nuova tecnologia. E a "sistemare" alcune "imperfezioni" che mi assillano da tempo. E farlo con una conoscenza del linguaggio abbastanza limitata, perdendo così altre occasioni di "buon sviluppo".

Se a questo aggiungi il fatto che vorrei contestualmente "svecchiare" non solo il codice ma anche l'operatività (es: permettere SEMPRE il salvataggio dei dati anche non coerenti, sotto forma di "draft", in modo da non far perdere tempo all'utente - grande proposta di mio genero), vedi che si tratta di fare ben più di una "riscrittura". Altra cosa voglio "togliere" dai form TUTTO il codice, che diventerebbe così indipendente dalla tecnologia (Winform, WPF, WebForm) permettendomi di "aprire" il gestionale. Tutte "cosette" che non si fanno in due mesi, temo!

Inoltre, (ancora grazie al proprietario del blog che ci ospita, che me lo aveva suggerito anni fa) ho un sistema di reportistica FENOMENALE basato su Active Report ma implementato da me, che permette di "esternalizzare" le stampe, COMPRESA LA RICHIESTA E VALIDAZIONE DI PARAMETRI, che richiederebbe, da solo, un mesetto di lavoro. E relativo software di editing delle stampe stesse, che possono essere quaindi variate dal cliente stesso.

Insomma, un paio di mesi mi paiono stima assai ottimistica (e me ne intendo di analisi sottostimate, ne faccio sempre!!!)

Ultimo (ma non per importanza) anche dovessi investire due mesi per fare questa operazione, dovrei farlo a scapito degli attuali clienti, cosa oltre che assolutamente impossibile, anche parecchio SUICIDA, visti i chiari di luna attuali. Ergo, continuo a navigare "a vista", sperando che la crisi ci dia qualche giorno in più per buttarci in questa operazione, che so già ci costerà sudore, lacrime e sangue, ma che prima o poi andrà fatta.

Ciao
Marcello
09/03/2009 14:25 | Marcello
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

@Emanuele, che scrive:
"Chi vuole restare in vb6, resti, e non darò più spago a questa discussione. Il mio pensiero l'ho detto, poi anzichè cogliere un consiglio ve la prendete, allora vi dico, buona programmazione. "

Devo constatare che non hai capito alcunché del mio post.
Pazienza...

Ciao
Giorgio

16/03/2009 13:28 | Giorgio Brausi
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

Salve a tutti,
vorrei dire la mia su tale argomento.

@Federico, teoricamente l'idea di tool gratuiti è una buona idea, ma in pratica purtroppo non rende giustizia, basti vedere lo script di VB2008 che ti permette di convertire pezzi di codice da VB6... meglio rifarlo a manina che utilizzare quelllo script!

@Barbarossa
La maggior parte delle software house che "campano" da oltre 30 anni sono software house che prima lavoravano in VB3, poi in VB5 ed infine in VB6; come potrai ben capire in 30 anni un pacchetto aumenta a dismisura, basti pensare che l'azienda per il quale lavoro ha circa 750 form che a sua volta possono essere modificate o aggiungere altri form... e secondo te si tratta di pigrizia non fare l'upgrade a VB2008 o è un costo totalmente eccessivo che l'azienda non può permettersi in quanto comunque il pacchetto deve comunque essere a sua volta aggiornato, e quindi significherebbe lavorare in parallelo su due versioni di VB sperando che non sopraggiungono modifiche.

@Emanuele
Non è che le aziende informatiche non si evolvono, è proprio lo stravolgimento totale di due linguaggi di programmazione che purtroppo hanno reso difficile la vita di determinate software house, migrare da VB6 a VB2008 non è uno "gioco da ragazzi" .... non c'è il TAC di Renato Pozzetto e dopo 2 secondi il programma è pronto.

Ti riporto delle modifiche che ci sono da VB6 a VB2008 ma credo tu le sappia già.

1. La più stupida è che tutte le label in vb6 hanno il metodo caption in vb2008 hai il metodo text, programmando in vb6 ti sarà anche scappato qualche volte di non inserire il .caption e quindi vai a trovarti tutte le label.

2. sul pacchetto per il quale lavoro di 750 form più della metà hanno il loro tabulato, e in VB2008 puoi dire addio alla Printer.Print, si può pensare al costruire una classe e inserire tutti i nuovi oggetti graphics dell 2008, ma ovviamente non rende giustizia.

3. ADO.NET e quindi addio a recordset, addnew, edit, update e benvenuti datareader, dataadapter e chi più ne ha più ne metta

Posso esere d'accordo con te quando mi parli che l'evoluzione della tecnologia può portare a migliorarementi sia performanti sia a livello di valutazione tecnica, ma ci si deve porre una domanda qualora si lavora in un'azienda... è possibile migrare un intero pacchetto in queste condizioni?

E' ovvio che un singolo componente con partita iva se vuole migliorare le prestazioni del suo piccolo pacchetto lo fa molto volentieri perchè il pacchetto e suo e non deve dare conto a nessuno e qualora ha terminato il pacchetto pubblicherà la nuova versione in vb2008.

@altri utenti
Vedo che comunque gran parte dei programmatori che lavorano in vb6 la si pensa nello stesso modo, possiamo solo sperare che vb6 continui ad esistere, non basterebbe neanche una giornata formata da 48 ore per migrare in vb2008 :))

Buon Lavoro a tutti
Daniele
17/03/2009 18:28 | Daniele
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

NON mi risulta che esista ancora un listino ufficiale per l'italia immagino che i prezzi saranno disponibili dal 22/10 ... indiscrezioni raccolte sul WEB dicono :

Windows 7 Home Premium (Full): $199.99 (140€)
Windows 7 Professional (Full): $299.99 (210€)
Windows 7 Ultimate (Full): $319.99 (225€)
Sono disponibili anche i prezzi previsti per le opzioni di upgrade da Windows Vista a 7:

Windows 7 Home Premium (Upgrade): $119.99 (85€)
Windows 7 Professional (Upgrade): $199.99 (140€)
Windows 7 Ultimate (Upgrade): $219.99 (155€)

In Europa non saranno disponibili le versioni Upgrade (Aggiornamento), ma solo quelle Full (complete). Questo non significa che gli utenti non avranno sconti, ma avranno a disposizione, in base alle offerte della Microsoft, versioni complete a prezzo di saldo.

Windows 7 Home Basic e Business - prezzo ancora non definoto ma probabilmente tra 200-250 dollari.
Windows 7 Starter Edition - 199.95 dollari

Ciao
Renato Marzaro
15/09/2009 01:46 | Renato Marzaro
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

Ma e possibile avere istruzioni su come installare vb6 su windows 7 ?
05/11/2009 21:40 | nino
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

Evoluzione, progresso... bah.... dove stà tutto questo vantaggio nella migrazione ai nuovi sistemi non la vedo proprio. Sarò ceco.
Vedo grandi profitti per microsoft e basta. Ho già visto nascere e morire win3.0, win 3.11, Win95, win98, win2000, winxp, win vista, vb2, vb3, vb4, vb5, vb6 e vedro morire vb.net! Nel frattempo gli anni passano e mi sono ritrovato quarantenne, tutte le notti passate ad imparare sono servite a niente. I ragazzi di oggi come ero io ieri, impareranno una cosa che gli servirà per pochi mesi e poi non varrà più niente. Non è evoluzione e una strage di sapere. Si parte ogni volta da zero o quasi... l'evoluzione non è questa. Excel 98, 2000, 2003, 2007, 2009... 10000! per poi fare le tabelline con i calcoli che faceva il lotus 123 nel 1984!!! Meglio imparare a coltivare pomodori...
Saluti
06/12/2009 01:13 | Aldo
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

come si fa a far funzionare VB6 su windows 7????
23/12/2009 14:58 | domanda
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

Infatti, ci chiediamo, ma come si fa ad installare VB6 su un sistema operativo Windows7 a 64 bit ??? Se mi supporta il runtime va benissimo, ma se ci devo sviluppare come si fa ?
23/01/2010 21:20 | Stevy
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

E' chiaro che queste persone che tanto denigrano l'uso e lo sviluppo di Vb6 sono gli stessi che enfatizzavano Windows Vista e denigravano chi invece continuava a preferire Win XP a fronte di un obrobrio che Microsoft voleva per forza propinarci. E' chiaro anche che certe persone vivono solo affinche' un software cambi solo per dire "Ho l'ultima versione" . Io sono un utlizzatore e sviluppatore di applicazioni in Vb6 con il quale mi trovo bene per quello che devo fare e soprattutto ma mi dovete spiegare perche' devo spendere continuamente soldi??
31/01/2010 12:48 | Gaspare
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

Sono Programmatore-Analista da circa 30 anni, e la situazione del mio deployment di procedure è la seguente:
applicativo gestionele ERP VB6 con circa 450 FORM, 320 Classi, DLL Run Time di accesso a DB composto da 4 Classi per un totale di circa 12000 righe di codice.
In oltre, mi occupo di programmazione su controlli di processo industriali sviluppando applicativi VB6 connessi a sistemi SCADA (tipo ICONIX o SIEMENS) ove le performance sono IMPORTANTI e l' hardware NON consente installazioni di WINDOWS 7 o NET
Il tempo stimato (TEORICO-OTTIMISTICO) per la conversione del solo sostema gestionale è 20 mesi/uomo mentre il mondo NET si evolve in media ogni 8 Mesi
Lascio a Voi ogni calcolo dei costi
09/11/2010 13:55 | Flavio
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

Sono d'accordo con Aldo!.
Bisogna distinguere tra hobbisti e professionisti, evidentemente chi propone di riscrivere il proprio software in 'un'altro linguaggio' che sia VB2005, 2008, 2010, 2020 non ha assolutamente idea di cosa significhi aver sviluppato un progetto che ha richiesto anni di studio, progettazione e perfezionamento. Senza parlare dei controlli acquistati per fare report, grafici, FTP, manuali, libri ecc. Personalmente scrivo programmi da 25 anni e riesco a completare progetti di media grandezza in tempi veramente accettabili. Se dovessi cambiare linguaggio mi ci vorrebbero circa 2 anni per prendere possesso di tutto il knowhow necessario a tornare a questa produttività, che è molto più del tempo che ci mette Microsoft a sfornare un'altra versione.
Un linguaggio di sviluppo non è come un Office che viene rivenduto ogni 2 anni anche se utilizzi solo il 10% delle potenzialità della versione precedente; è come cambiare città!.
Io avevo scaricato la versione 2005 per studiarla e acquistato un manuale nel frattempo mentre esce la versione 2008, allora ho scaricato tutta la documentazione della 2008 e cominciato, nei ritagli di tempo (leggi: la notte), a fare qualche prova e dopo qualche tempo mi esce la 2010! ma allora andate a fanBIP!!.
Vorrei far notare agli 'hobbisti' che il Cliente non ti pagherà mai un'aggiornamento del quale non vede nessun cambiamento o miglioria, cosi non ti paga per imparare il Seven e capire come cacchio si gestisce i diritti (ma questo, diciamo, può far parte del mestiere). Inoltre con il VB6 faccio già qualsiasi cosa fa il .NET (lo facevo già con il Clipper).
Ridatemi il DB3!! e affanBIP anche la OOP!

Scusate lo sfogo.

Saluti a tutti.
19/11/2010 04:27 | Paolo
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

Ciao Paolo,
concordo con il tuo ragionamento ... ho alle spalle pure io decine di anni di sviluppi fatti con strumenti che non sono più stati aggiornati/suportati.
Proprio per questo credo che sia importante migrare a VB.NET partendo magari da progetti nuovi (perchè giustamente i vecchi progetti il cliente non ha nessun interesse a spendere per migrarli ... almeno finchè funzionano per quello che vuole fare lui).
Rimanere ancorati a VB6 non porta a nulla, ormai (da parecchi anni) è uno strumento che non ha più sviluppi e presto nemmeno supporto (assistenza).
Purtroppo (o meglio PER FORTUNA :) le piattaforme HardWare e SoftWare evolvono quindi ben venga la retrocompatibilità che Microsoft (per fortuna) ci ha sempre assicurato ma bisogna guardare avanti!
Ad esempio oggi macchine con sistema operativo 64bit sono sempre più diffuse ... ed i Ns vecchi applicativi VB6 ... arrancano!

Ciao
Renato Marzaro
19/11/2010 12:21 | Renato Marzaro
Gravatar

# re: Supporto VB6 su Windows7

Completamente d'accordo, informazioni eccellente, continuate così grande.
eurogrand casino
17/12/2010 19:09 | Sheeba

Post Comment

Title  
Name  
Email
Url
Comment   
Please add 6 and 4 and type the answer here:

Powered by:
Powered By Subtext Powered By ASP.NET