ottobre 2007 Blog Posts

Word, VBA e Collection Class. Anche VBA ha gli attributi (nascosti)

VBA è il "parente povero" di Visual Basic 6, perchè ha qualche marcia in meno. Ma qualche risultato decente, in termini di produttività spicciola, lo si può raggiungere lo stesso... Un giorno mi posi il problema di capire le "Collection class". Queste sono classi particolari che avvolgono un oggetto Collection, mantenendone i riferimenti all'interno della classe che li avvolge, e ne espongono proprietà e metodi con un'interfaccia simile, in modo che il codice creda di avere a che fare davvero con una Collection.   Implementai quindi una Collection Class in un mio piccolo modello Word...

626: il videoterminalista

Il D. Lgs. 626/94, che intende tutelare la sicurezza del lavoratore in azienda, sta per subire un pesante rifacimento (e riammodernamento). Dalla sua nascita ad oggi, infatti, si sono susseguite molte correzioni, modifiche e integrazioni che hanno fatto diventare questa normativa un tantinello confusa. Quando nascerà il nuovo Testo Unico, probabilmente, non si chiamerà nemmeno più "626", con buona pace della Beghelli :o) Dal punto di vista che ci riguarda, notiamo che il D. Lgs. 626 (affettuosamente da sempre chiamato "la 626", senza l'anno di riferimento e al femminile, elevando così questo decreto al rango di Legge, anzi "la" legge)...

Am@rcord

Mi è capitato tra le mani un mio vecchio e polveroso disco (mica poi tanto, visto che lo conservo con cura e gelosia). Vi sono memorizzati programmi storici per l'ufficio (quali WordStar, Word per DOS, Lotus 1-2-3, Excel 2.0); per la grafica (come CorelDraw 2.0); database (come DBIII+); linguaggi di programmazione (antichi come il cucco). Oltre a tante chicche ho trovato una sezione relativa alla mia rivista preferita, alla quale sono abbonato fin dal 1987 e cui, forse più per un interesse puerile che non culturale, sono tuttora abbonato. La rivista veniva accompagnata da un floppy disk da 720K, e chi voleva poteva...

Access: il Re è nudo (o almeno trasparente)

Tempo fa avevo sentito il bisogno di ravvivare le mie maschere Access, sempre uguali, smorte, amorfe, piatte: in una parola, tristi. Mi ero tuttavia arenato constatando che, al di là di qualche bella immaginetta di sfondo, più di tanto non si poteva fare; perfino i pulsanti di comando possono contenere soltanto o testo o icona, alternativamente! certo, XP aveva cambiato l'aspetto dei controlli, rendendoli più gradevoli, ma mi rodevo il fegato per le splendide applicazioni che VB consentiva di creare. Ma casualmente, come spesso accade, mi sono imbattuto qualche giorno fa in un gradevole progettino, e voglio qui ora, per...

Una semplice gestione delle presenze. Con Excel

Uno dei miei primi esercizi, coronati dal maggior successo nel mio piccolo ufficio, è stato lo sviluppo (in Excel) di una semplice gestione delle presenze (intese come registrazione degli orari di entrata/uscita e calcolo dello straordinario, del recupero, delle ferie, malattie, permessi vari, ecc.). Siccome il modellino è cresciuto, si è espanso in funzioni e ha raccolto il consenso di diversi colleghi, anche di profili professionali diversi, ho deciso tempo fa di riscriverlo. E ne è venuto fuori un lavoretto discreto, essenziale, che fa il suo lavoro. Ora, per rompere il ghiaccio con questo blog, ho pensato di condividere la mia...

Il mio primo post

Cari amici, eccomi qui, appena entrato nel mondo dei "Bloggers". Ho raccolto l'invito di Diego Cattaruzza e Maurizio Brasca, che ancora ringrazio per l'opportunità che mi danno di farmi conoscere meglio. Io non sono un vero programmatore, nella vita faccio altro e anzi, adesso che ci penso, faccio di più il marito e il papà :o) Quindi di cosa diavolo posso parlarvi in questo spazio? Mah... per intanto cominciamo con le presentazioni... Vivo a Trento con la mia spelndida famiglia: una moglie straordinaria e due bimbi molto monelli :o) (se Rossana mi autorizzerà metterò su qualche foto) - Vabbè, il secondo ha solo quattro mesi...