Il blog di Emilio Scaccaglia

Dedicato al VB ed al VBA
posts - 165, comments - 3058, trackbacks - 1

agosto 2011 Blog Posts

Access - codici di errore per le versioni dalla 2003 alla 2010

A volte per gestire degnamente gli errori, oltre al classico comando "ON ERROR ..." abbiamo bisogno dei codici di errore prima ancora che l'errore accada e se ne conosca il codice dato dall'oggetto "Err". Segue la lista degli errori possibili in Access con un'unica avvertenza, l'errore con codice "Codici Multipli" non esiste, anzi esiste anche troppo. Invero non esiste con un codice di errore singolo ma con migliaia di altri codici e viene ripetuto per più di 30000 volte all'interno della tabella "Codici di errore". Questo errore lascia la possibilità all'oggetto che genera l'errore, di definirne uno proprio a prescindere dall'ambiente in cui l'oggetto stesso è...

posted @ martedì 30 agosto 2011 13:28 | Feedback (107) |

Access - perchè è meglio non utilizzare le macro

Le macro hanno dei limiti rispetto al codice VBA. Le macro non richiedono e non restituiscono parametri. Le funzioni di debug per le macro non sono affidabili quanto quelle che si possono avere con VBA. Si possono utilizzare le macro in Access solo per progetti estremamente semplici con poche maschere e report, e comunque se non hai bisogno di aprire recordset o oggetti per lavorare con essi.

posted @ martedì 30 agosto 2011 12:06 | Feedback (37) |

Access - trovare il path (percorso) dei dati (tabelle)

A volte, con Access, occorre trovare il percorso (path) dove i dati sono memorizzati, magari in un PC differente da quello utilizzato per visualizzare i dati. Questo perchè è buona abitudine, almeno per progetti di una certa consistenza, separare i dati dal codice (query, maschere, report, macro e moduli). Spesso i dati sono memorizzati in un file che risiede nella stessa cartella del file che contiene la logica del nostro lavoro, in questo caso sappiamo con precisione svizzera dove trovare i nostri dati. Ma, se lavoriamo in rete e con più macchine e, magari, le tabelle sono sparse in diversi file memorizzati in...

posted @ domenica 28 agosto 2011 09:52 | Feedback (52) |

Info - L'Ipotesi Diagnostica nel Metodo Clinico

Ciao, informo alcune persone che, piacevolmente, si sono interessate allo sviluppo del software "L'Ipotesi DIagnostica nel Metodo Clinico" che il libro allegato al software, scritto interamente dal Dott. Giorgio Fiore e dalla Dott.ssa Laura Mutti è disponibile al seguente indirizzo: www.scaccaglia.com entrando poi nell'area download. Eventualmente si può scaricare il libro cliccando il link seguente: http://www.scaccaglia.com/download/ipotesi.zip Si ricorda a tutti che sono graditi consigli, suggerimenti, lodi e critiche al testo. Per raggiungere il Dott. Fiore: giorgio-fiore@alice.it   Grazie

posted @ lunedì 22 agosto 2011 13:04 | Feedback (30) |

Info - "Il PC è morto", lo dice IBM

Leggo tra i tanti e non sempre utili articoli che trovo on-line, un articolo di "IL Punto Informatico di Alfonso Maruccia"  link: http://punto-informatico.it/3242030/PI/News/ibm-fa-festa-al-pc.aspx che riporta come sotto-titolo: In occasione dell'anniversario della nascita del Personal Computer, Big Blue dice che per quanto le riguarda il PC è morto. Non così in fretta, risponde Microsoft Forse, e dico forse, fra i privati che usano le apparecchiature digitali, qualche cosa si sta muovendo in tal senso. Sempre più, l'uso privato "personale" dell'ìnformatica richiede apparecchiature piccole e leggere da portarsi a spasso come se fossero telefonini. Ma, a casa mia tutto questo non sarebbe possibile, mio...

posted @ domenica 14 agosto 2011 14:28 | Feedback (43) |

Access - ruolo di una buona progettazione

Partendo con un nuovo progetto, si incontreranno molti meno problemi se prima di mettersi al PC si provvederà ad un buono studio del problema/lavoro da risolvere/svolgere. Più che le maschere ed i report o il codice VBA, sulla realizzazione di un buon progetto incide in massima parte la buona realizzazione delle tabelle e conseguentemente le realizzazione delle relazioni che intercorrono fra esse. Progettare una buona base dati (tabelle e relazioni) è più del 50% del progetto, perchè se le tabelle sono state accuratamente pensate e sviluppate, con relazioni pensate attentamente, realizzare le maschere ed i report comporterà molto meno lavoro che progettarli con tabelle e relazioni...

posted @ giovedì 11 agosto 2011 14:16 | Feedback (30) |

Access - "Access senza Access"

Moltipensano che un'applicazione realizzata in Access possa girare solo sulla macchina dove è stata realizzata o su macchine dove comunque si trovi una versione di Access. Questo non è del tutto vero! Microsoft mette a disposizione gratuitamente degli utenti finali uno strumento di  notevole interesse, che consente di eseguire applicazioni create con Access in computer dove Access non è presente. Questo strumento si compone di due file, scaricabili gratuitamente dal sito Microsoft, dal nome AccessDeveloperExtension.exe e AccessRunTime.exe. Questi file sono programmi che una volta copiati in Windows vanno installati con le consuete metodiche. Bisognerà installare prima il file AccessDeveloperExtension.exe e successivamente...

posted @ mercoledì 10 agosto 2011 08:51 | Feedback (32) |

Access - il ruolo dell'automazione

Con VBA (Visual Basic for Applications), si può interagine con le applicazioni di Office in modo molto più articolato che con la barra multifunzione di Access. Si agisce sugli oggetti, metodi e proprietà di Word, Excel, PowerPont ed Outlook. Per lavorare con Office, si ricorre ad un insieme di funzionalità che vanno sotto il nome di "automazione", ovvero una serie di librerie di tipi. Ogni applicazione Office ha una libreria di tipi che, si può utilizzare con Access attraverso VBA per interagire con gli altri applicativi sempre di Office. Per utilizzare l'automazione è necessario attivare un riferimento alla libreria di tipi...

posted @ lunedì 8 agosto 2011 20:51 | Feedback (48) |

Access/VBA - verificare la correttezza dell'indirizzo e_mail

Non si può essere certi che un indirizzo corrisponda alla persona che vogliamo contattare, possiamo solo provare per credere, ma almeno possiamo verificare se un indirizzo è formalmente corretto. Usanhdo codice VBA nell'evento "AfterUpdate" di un controllo testo, possiamo verificare l'indirizzo e_mail se se non corretto, nella forma, avvisare l'utente incaricato all'immissione dei dati. Il codice potrebbe essere il seguente: Private Sub TextBox1_AfterUpdate() If TextBox1.Value Like "*@*.*" = False Then     MsgBox "L'indirizzo appena inserito non è corretto!" & vbcrlf & "Verificare l'indirizzo prima di proseguire."     TextBox1.Value = ""        TextBox1.Setfocus End If End Sub Naturalmente una volta verificato che l'immissione della e_mail non è corretta, il...

posted @ venerdì 5 agosto 2011 07:50 | Feedback (56) |

Access - copia/incolla controlli

Trucchetto sperimentato con Access 2007 solamente ma, probabilmente funziona anche con le altre versioni. PROBLEMA: se copio ed incollo un pulsante, per esempio, da una scheda ad un'altra del controllo "Struttura a Schede", mantengo la formattazione corretta ma il pulsante non funziona più. CAUSA: viene disabilitato il "collegamento" fra il pulsante e l'evento "Click" dello stesso, pur restando il nome del pulsante identico a quello dell'evento. SOLUZIONE: non resta che riabilitare questo "collegamento". Cliccare sul pulsante in questione, accedere alle proprietà e selezionare la scheda "Evento". Alla voce "su clic" cliccare per aprire la combo e selezionare "[Routine evento]". Avviare la finestra e...

posted @ giovedì 4 agosto 2011 12:15 | Feedback (32) |

Access/VBA - verificare la validità del codice IBAN

Il codice IBAN può contenere solo i numeri da 0 a 9 e le lettere dell'alfabeto latino, eppure non sempre è facile verificare se un codice è coerente. Ho usato la parola coerente perchè non è possibile sapere se un codice IBAN è corretto ed esiste realmente ma, solamente se è corretto nella sua forma. La struttura del codice IBAN è fissa: Codice ISo del paese in cui il conto risiede (per l'Italia il codice alfabetico è "IT") Codice di controllo (due cifre) Codice identificativo del conto, formato da ABI + CAB...

posted @ giovedì 4 agosto 2011 09:53 | Feedback (59) |

Access/VBA - verificare la correttezza del codice IBAN

Il codice IBAN può contenere solo i numeri da 0 a 9 e le lettere dell'alfabeto latino, eppure non sempre è facile verificare se un codice è coerente. Ho usato la parola coerente perchè non è possibile sapere se un codice IBAN è corretto ed esiste realmente ma, solamente se è corretto nella sua forma. La struttura del codice IBAN è fissa: Codice ISo del paese in cui il conto risiede (per l'Italia il codice alfabetico è "IT") Codice di controllo (due cifre) Codice identificativo del conto, formato da ABI + CAB...

posted @ mercoledì 3 agosto 2011 14:02 | Feedback (47) |

Powered by:
Powered By Subtext Powered By ASP.NET