ODE AL GPRS di Maurizio Brasca

Essere programmatori o quasi, od avere a che fare con l'apparentemente arido mondo dell'informatica, non toglie che si possa essere alquanto gradevolmente poliedrici, senza alcuna allusione al fisico (per carità).

Quelli che seguono sono versi scribacchiati sotto l'ombrellone da uno dei pilastri della Community, del quale mi onoro di essere amico.

(G)iugno, luglio ed un pezzo di agosto
(P)assan presto aspettando il momento;
(R)estan quindici giorni e tu, tosto,
(S)alti in macchina e parti col vento,

(S)enza più alcun pensiero al lavoro,
(R)icordando chi a casa è rimasto,
(P)rendi il sole e sei senza di loro,
(G)rato al mondo di essere vasto.

(G)iù in Calabria, nel sol del mattino
(P)ensi che l'elettronica posta
(R)enda il tempo piacevole e fino
(S)enza andar tutto il giorno alla costa.

(S)e tu vuoi l'infrarosso contatto,
(R)aro esempio di raggio silente,
(P)er usare il telefono è adatto
(G)iacchè il modem di solito è assente.

(G)ìà altre volte con lui, lemme lemme,
(P)oche e-mail ti si eran concesse;
(R)oba scarsa quel GiEsseEmme:
(S)i ricorra al GiPiErreEsse!

(S)enza indugi il contratto si scrive
(R)ingraziando chi informa il pivello;
(P)er esempio chi ad Empoli vive:
(G)ianluchino supremo cervello!

(G)iunto alfine è il momento agognato,
(P)osta e Web mi si offrono proni:
(R)esta solo da usar l'apparato
(S)enza tema di danni ai "maroni".

(S)crivo allegro a chi, triste e meschino,
(R)imanendo fedele al "futuro"
(P)ensa solo al lavoro e, tapino,
(G)ià desidera appendermi a un muro.

(G)audio magno è poter chiacchierare
(P)er iscritto con tutti gli amici
(R)ender pan per focaccia dal mare
(S)e ti sfottono allegri e felici.

(S)enza Marco, Natascia e Marcello,
(R)enatone, Sabrina e Fabrizio
(P)otrei solo star sotto l'ombrello
(G)overnando del sole lo sfizio.

(G)ente: invece con Diego e Carmelo,
(P)iù quel Mario nomato De Ghetto.
(R)esto assiso sul settimo cielo
(S)ollazzato in un sogno perfetto!

(S)cuse agli altri che non ho citato,
(R)itrovar non è facil la rima,
(P)resto a casa sarò ritornato:
(G)ran lavoro sarà come prima!

Print | posted @ mercoledì 25 agosto 2004 12:18

Comments on this entry:

Gravatar # re: ODE AL GPRS di Maurizio Brasca
by Luciano Blancato at 26/08/2004 03:50

:-))))
bella veramente!!!

LUX
Gravatar # re: ODE AL GPRS di Maurizio Brasca
by Salvo De Cervo AKA AlfaOne at 27/08/2004 17:38

Allora il sole non da problemi solo a me... ;-)))
Ciao Grande, la fenice sta a ricomporsi!!!
AlfaOne
Comments have been closed on this topic.