Domani smetto

La parte vanitosa di me mi tormenta col mantra: "Devi fare come Kobe Briant, che si fa applaudire su ogni 'ultima partita' su ciascun campo dell'NBA"

La parte schiva di me ribatte cocciuta: "Il silenzio e la discrezione sono più apprezzati del chiasso e dell'invadenza, e poi non giochi più a basket da moltissimo tempo"

Insomma, è quasi un anno, ormai, che mi faccio film. Così oggi accontento un po' la vanità, ma senza imitare il grande 24 dei Lakers. Mi limito a prendere a prestito il titolo di un successo degli Articolo 31. Allo stesso tempo mi limito a scrivere questo post - chi legge l'ha aperto per qualche motivo, agli altri non interessa - così accontento anche quella piccola parte di modestia che sfoggio a me stesso.

Dicevo, è quasi un anno che mi faccio film su come sarà la mia vita tra qualche mese, quando andrò in pensione, e ancora non ho finito il codice (da programmatore, tendo a considerare il mio vivere come una applicazione complessa, e adesso si tratta di fare un sostanziale upgrade).

Ho già deciso che non sarò più MVP (l'ho già comunicato a chi spetta, che non concorrerò per la prossima rinomina). Lo status di MVP è molto gratificante: significa che ti sei guadagnato un certo rispetto, che viene riconosciuto il tuo impegno e il tuo contributo alla conoscenza; hai la possibilità di rapportarti con gli altri MVP e di scoprire quali persone magnifiche siano, per cui sei orgoglioso di far parte del gruppo; andare al Summit a Seattle è un avvenimento che ti celebra come degno di far parte della particolare communità dei Most Valuable Professional. In più, godi di qualche benefit che ricompensa un po' il tuo impegno gratuito.

Però, questo impegno per mantenersi all'altezza del titolo mi porta via tempo ed energie che ho già deciso di dedicare a un'altra passione, la pittura, finora lasciata in secondo piano.

Quindi smetto di aggiornarmi sulle novità della programmazione per riprendere lo studio intorno alla mia espressione artistica. D'altra parte, il futuro che si sta prospettando per la programmazione mi piace sempre meno e va nella direzione opposta a quella dove vorrei andasse.

Non è che smetterò di rispondere nei Forum, ma certamente risponderò di meno e meno spesso.
Non smetterò di essere disponibile ad aiutare chiunque si rivolga a me contattandomi via email, ma piano piano sarò sempre meno competente e affidabile.

Certamente non smetterò di sostenere il sito Visual Basic Tips & Tricks, ma presto mi dimetterò da presidente dell'associazione, pur continuando a far parte del direttivo, per aiutare gli altri amici del Team.
Non è che smetterò di venire agli eventi, ma sarà più facile incontrarmi a qualche mostra che a qualche convegno.

Per fortuna, non è nemmeno che 'apres moi le deluge': rimangono tanti altri MVP, tanti altri validi programmatori disposti a condividere la propria conoscenza e ad aiutare chi chiede nei Forum.

Annunciato il futuro, rimane da saldare qualcosa del passato: desidero salutare e profondamente ringraziare chi mi ha dato l'opportunità di essere quel che sono stato in questi quasi vent'anni, a cominciare da Gianluca, fondatore del sito Visual Basic Tips & Tricks, e poi i tanti compagni di viaggio, recenti o meno, che fanno parte delle mie amicizie: Luca, Giorgio, Sebastiano, Alessandro, Antonio, Daniele, Davide, Maurizio, Gianni, Corrado, Luciano, Flavio, Mauro, Renato, Amedeo, Francesco, Marco, Giulio, Mario, Sergio, Andrea, Ugo, Beppe, Carmelo, Cinzia, Piero, Davide, Raffaele, Luca, Salvo, Saretto, Sebastiano, Lele, Bizio, Marcello, Alessandro, Antonio, Roberto, Sebastiano, Geraldo, Flavio, Cinzia, Alessandro, Pietro, Luca, Mauro, Mario, Oscar, Omar, Nicolò, Marjorie, Cristina, Lucian, Deborah, Beth, Lisa, Anthony, Fabio, e tanti altri con cui mi scuso di non ricordarmi il nome in questo momento, mentre ne ricordo i volti.

Credo di aver condiviso tutto quel che mi premeva di partecipare - a voi che leggete - circa la mia prossima svolta esistenziale.

Ci rivedremo davanti a una delle tantissime birre che mi dovete (non nascondetevi, 'ché tanto vi trovo lo stesso).