La migliore protezione contro i virus informatici? Distruggere il PC infettato

Qualcuno leggendo il titolo penserà che il caldo mi abbia dato alla testa, o che il mio sia uno scherzo.

Francamente, quando ho letto la notizia ho pensato anche io che fosse uno scherzo, salvo poi dovermi ricredere.

Stante quanto riportato da Forbes in questo articolo, la EDA americana ha subito in infezione da Malware. Essendo impossibile garantire il fatto che l’infezione non si diffondesse e che non ci fossero altri pc infettati, il responsabile ha deciso di distruggere i PC infetti, con annessi monitor, stampanti, mouse e tastiere.

Il costo delle macchine distrutte si aggirerebbe sui 170.000$ ed ha terminato i fondi prima di completare la distruzione di apparecchiature per un valore di 3 milioni di dollari, mentre il conto schizza a 2,7 milioni di dollari se si considera che tale budget è l’effettivo speso nel perseguimento dell’attività di recupero.

La cosa che mi stupisce ancora di più è che, contrariamente a quanto mi sarei aspettato, una simile genialata non sia "di italica provenienza” quanto proveniente dalla nazione più industrializzata al mondo e da un’amministrazione, quella americana, che gode di fama decisamente diversa rispetto a quella italiana.

Speriamo, una volta tanto, non si prenda esempio!

posted @ lunedì 15 luglio 2013 16:33

Print

Comments on this entry:

# re: La migliore protezione contro i virus informatici? Distruggere il PC infettato

Left by Mario De Ghetto at 15/07/2013 17:06
Gravatar
In effetti sembrava uno scherzo...
Il fatto, poi, che siano state distrutte anche delle periferiche (mouse, tastiere, stampanti, monitor...) che di solito non si infettano con nulla, fa pensare un po' male: non è che l'operazione è servita a finanziare qualche "amico", fornitore di PC e periferiche varie?

# re: La migliore protezione contro i virus informatici? Distruggere il PC infettato

Left by Emilio at 19/07/2013 08:53
Gravatar
Piuttosto speriamo che nessuno politico italiano abbia parenti che vendono PC, altrimenti sono certo che l'esempio sarà certamente adottato.

Your comment:



 (will not be displayed)


 
 
 
Please add 7 and 8 and type the answer here:
 

Live Comment Preview: