Alessandro Del Sole's Blog

{ A programming space about Microsoft® .NET® }
posts - 1908, comments - 2047, trackbacks - 352

My Links

News

Your host

This is me! Questo spazio è dedicato a Microsoft® .NET®, di cui sono molto appassionato :-)

Cookie e Privacy

Disabilita cookie ShinyStat

Microsoft MVP

My MVP Profile

Microsoft Certified Professional

Microsoft Specialist

Xamarin Certified Mobile Developer

Il mio libro su VB 2015!

Pre-ordina il mio libro su VB 2015 Pre-ordina il mio libro "Visual Basic 2015 Unleashed". Clicca sulla copertina per informazioni!

Il mio libro su WPF 4.5.1!

Clicca sulla copertina per informazioni! E' uscito il mio libro "Programmare con WPF 4.5.1". Clicca sulla copertina per informazioni!

These postings are provided 'AS IS' for entertainment purposes only with absolutely no warranty expressed or implied and confer no rights.
If you're not an Italian user, please visit my English blog

Le vostre visite

I'm a VB!

Guarda la mia intervista a Seattle

Follow me on Twitter!

Altri spazi

GitHub
I miei progetti open-source su GitHub

Article Categories

Archives

Post Categories

Image Galleries

Privacy Policy

Le mie interviste al Visual Basic Team: John Stallo

Riprendiamo oggi la mia serie di interviste agli appartenenti al Visual Basic Team di Microsoft Corp., ossia le persone che producono il linguaggio di programmazione Visual Basic e il relativo ambiente di sviluppo. Dopo aver conosciuto Eric Knox nella precedente intervista, oggi è la volta di John Stallo, che lavora come Program Manager dei tool RAD.

Conosciamo subito John Stallo! 

1.       Piacere di conoscerti John! Iniziamo con una domanda semplice: di dove sei?

 

“Sono nato e cresciuto a Perth, nell’Australia occidentale e ora vivo a Redmond da quando lavoro in Microsoft. I miei rapporti con l’Italia sono speciali perchè entrambi i miei genitori sono originari di Taranto e io sono cresciuto circondato da molti amici di famiglia italiani. Avevo 19 anni quando ho visitato l’Italia per la prima volta e ho potuto incontrare molti parenti sempre per la prima volta. E’ stata un’esperienza entusiasmante e mi è subito piaciuta la gente e la cultura, infatti ci sono tornato diverse volte. Penso che sia stata una evoluzione naturale quella di aver incontrato e sposato mia moglie in Italia, anche lei nata in Puglia.”

 

2.       Noi sappiamo che fai parte del Visual Basic Team, ma puoi dirci qualcosa di più circa il ruolo che ricopri all’interno del Team stesso?

 

“Lavoro con altri membri del team sulla creazione di tool RAD che aiutino gli sviluppatori a utilizzare i dati in applicazioni rich client. Mi piace il mio ruolo di Program Manager per gli aspetti creativi che ha nel progettare esperienze utente, in più lavoro con sviluppatori Visual Basic e mi rendo utile nell’aiutarli ad essere più produttivi. Alcune caratteristiche su cui ho lavorato sono il data binding RAD, la cache locale dei dati, tool per web service e la Finestra di Progettazione Classi.”

 

3.       “Qual è la caratteristica che preferisci di Visual Basic, con riferimento al linguaggio o all’IDE?”

 

“Gli XML Literals – sono un grande esempio di caratteristica che ti aiuta a pensare all’oggetto con cui lavori piuttosto che alla visione .NET dell’oggetto.”

 

4.       “Da quanto tempo lavori in Microsoft e di cosa ti occupavi prima di far parte del Visual Basic Team?”

 

“Lavoro in Microsoft dall’inizio del 2001 dopo la laurea alla Curtin University of Technology nell’Australia occidentale. Ho lavorato con diversi team, però sempre su Visual Studio – amo realizzare tool per la produttività degli sviluppatori!”

 

5.       “Quali sono i motivi per i quali, secondo te, Visual Basic è un grande linguaggio?”

 

“Uno dei motivi per i quail Visual Basic è un grande linguaggio è che attira diverse fasce di utenti. Mi sono avvicinato alla programmazione registrando macro in Excel e mi sono confrontato col codice VBA che veniva generato. Può sembrare abbastanza semplice, ma se ci pensi quell’esperienza in Excel porta gli utenti ad essere molto produttivi.

 

Ricordo anche quando studiavo informatica al primo anno e passavo il mio tempo imparando a costruire interfacce grafiche con Visual Basic. Allo stesso tempo, uno dei corsi all’università era “Programmare l’interfaccia utente di Windows” ma era tutto in C++ utilizzando le API Win32. Dovetti capire come funzionavano cose come le code dei messaggi in Windows per poter costruire anche la più semplice interfaccia a finestre e, come studente, non riuscivo a capire perchè certe cose non potevano essere semplici come quelle che imparavo in Visual Basic!

 

Quindi, considerato che molti sviluppatori VB vengono da esperienze simili, ritengo che la maggior parte di loro abbiano aspettative di produttività dalle loro attività. Questo ha contribuito all’esperienza utente di Visual Basic, il linguaggio, l’IDE e i tool – tutto lavora insieme per agevolare la produttività e la facilità di utilizzo.”

 

6.       “Raccontaci qualcosa della tua vita fuori dall’ufficio (come trascorri il tuo tempo libero, cosa ti piace fare quando esci o quando sei a casa ecc.)..”

 

“Cibo e buona compagnia sono spesso insieme! Alcune delle mie serate preferite capitano quando cuciniamo qualcosa di speciale e invitiamo i nostri amici. Ultimamente mi interesso anche di motociclette e correre intorno alla città in un caldo pomeriggio è un ottimo modo di rilassarsi.”

 

Grazie John per aver dedicato il tuo tempo a rispondere a queste domande e per averci permesso di conoscerti un po’ di più!

Stay tuned per le prossime interviste...

Intervista in lingua originale sul Blog del VB Team

Leggi tutte le interviste al Visual Basic Team

Riferimenti: Visual Basic Developer Center

                Visual Basic Team Blog

                I post di John Stallo sul Blog del VB Team

Alessandro

Print | posted on lunedì 27 ottobre 2008 20:01 |

Powered by:
Powered By Subtext Powered By ASP.NET