Alessandro Del Sole's Blog

{ A programming space about Microsoft® .NET® }
posts - 1716, comments - 2327, trackbacks - 356

My Links

News

Your host

This is me! Questo spazio è dedicato a Microsoft® .NET®, di cui sono molto appassionato :-)

These postings are provided 'AS IS' for entertainment purposes only with absolutely no warranty expressed or implied and confer no rights.
If you're not an Italian user, please visit my English blog

Microsoft MVP

My MVP Profile

My MVP Corner Page

Il mio libro su VB2012!

Il mio nuovo libro su Visual Basic 2012 E' uscito il mio libro "Visual Basic 2012 Unleashed". Clicca sulla copertina per informazioni!

Il mio libro su VS LightSwitch!

Il mio nuovo libro su Visual Studio LightSwitch E' uscito il mio libro "Visual Studio LightSwitch Unleashed". Clicca sulla copertina per info!

Visual Basic Tips & Tricks Team Member

Le vostre visite

I'm a VB!

Guarda la mia intervista a Seattle

Follow me on Twitter!


Guarda i miei webcast MSDN

Altri spazi

CodePlex download Scarica i miei progetti open-source su CodePlex!

Cerca nel blog



Seguimi su Twitter!

Article Categories

Archives

Post Categories

Image Galleries

.NET Framework

Back to basics

Blogroll

Help 1.x e 2.0

Microsoft & MSDN

Setup & Deployment

Visual Basic .NET e 2005

Certificare applicazioni LightSwitch per Windows Azure, con Microsoft Platform Ready

Giorni fa vi ho segnalato un post di Mario Fontana, nel quale viene introdotto il portale Microsoft Platform Ready per la certificazione di applicazioni basate su una serie di tecnologie Microsoft, tra cui Windows Azure.

Come sapete, anche le applicazioni LightSwitch possono essere pubblicate su Windows Azure, nel qual caso andranno a utilizzare database su SQL Azure. Il programma MPR prevede la certificazione di applicazioni che usano entrambe le tecnologie, ergo è possibile certificare le proprie applicazioni LightSwitch per il cloud.

Proviamo quindi a spiegare come si fa. Innanzitutto si crea una qualunque applicazione LightSwitch che abbia almeno una tabella, sia essa creata da zero o a partire da un db esistente, e almeno uno Screen. Ricordate che se decidete di usare il framework di sicurezza in LightSwitch, per Azure dovete necessariamente abilitare l'autenticazione Forms.

Chiaramente dovete avere una sottoscrizione Windows Azure. Prima di fare il deploy, riguardate nel post di Mario le istruzioni per generare un certificato digitale di test e completate direttamente anche l'operazione di caricamento del certificato nel portale di gestione di Azure. E' fondamentale.

Supponiamo ora che l'applicazione LightSwitch sia completata e pronta per il deploy su Azure. Se non l'avete mai fatto, in questo post di Andy Kung (del Team di LS) il tutto è spiegato step-by-step.

Attenzione però: nel post (dal quale riprendo la seguente figura) vi viene detto di utilizzare lo strumento di auto-generazione del certificato in LightSwitch, che va bene per altri contesti ma non per MPR. In sostanza qui:

clip_image024[4]

Troverete anche il certificato che avrete precedentemente caricato sul portale, quello creato attraverso le istruzioni mostrate nel blog di Mario Fontana e sarà questo certificato che andrete a selezionare. Se tutto va a buon fine, l'applicazione pubblicata si poggerà su Windows Azure per l'hosting dei servizi e su SQL Azure come database, di conseguenza dovremo testare l'applicazione affinché venga certificata per l'utilizzo di queste due tecnologie.

Una volta che l'applicazione è pubblicata su Azure, possiamo passare alla certificazione. Una volta loggati al sito Platform Ready col proprio Live ID, è necessario creare un test, specificando i dettagli dell'applicazione. Nel caso di un'applicazione LightSwitch che va su Azure, va indicato il nome, la piattaforma di hosting di cui fa uso, tipologia di cliente e attività, URL del prodotto. Nel caso di quest'ultimo requisito, è sufficiente specificare l'URL su cui è pubblicata l'applicazione LightSwitch che, nel caso di Azure, avrà la forma: http://miaapplicazione.cloudapp.net. Esempio:

Andando avanti nel portale, si va nella scheda Test e dapprima si prende nota dell'ID dell'applicazione (ci servirà dopo) e poi si scarica il client per eseguire il test vero e proprio:

 Una volta installato il client, si clicca su Start New Test:

Indicheremo quindi un nome per il test, a piacimento, e le tecnologie che la nostra applicazione usa e per le quali dev'essere certificata; quindi, nel caso di LightSwitch, Windows Azure e SQL Azure:

Dovremo a questo punto indicare i dettagli per la connessione ai nostri account Windows Azure & SQL Azure. Nel primo caso:

Dovremo in sostanza indicare l'ID del nostro abbonamento, il file del certificato che abbiamo creato precedentemente e che dev'essere lo stesso caricato sul portale di Management di Azure, infine l'URL dell'applicazione da certificare. Per quanto riguarda SQL Azure, dovremo invece indicare l'indirizzo del server e le credenziali di accesso:

Se in entrambi i passaggi abbiamo indicato i parametri corretti, entrambi i test di connessione avranno successo (diversamente dovremo correggere i dati immessi):

Le due schermate successive le salto, poiché ci chiederanno conferma del fatto che l'applicazione è in esecuzione e che sta usando tutte le caratteristiche da certificare. Al termine viene generato un primo report in HTML del quale è mostrato il nome:

Facendo click su Show il report viene mostrato nel programma predefinito per visualizzare pagine Web:

Non finisce qui, però. Bisogna andare alla schermata principale e cliccare su Reports. Questo al fine di generare un pacchetto da caricare in MPR per ottenere il logo. Selezioneremo il test creato all'inizio, del quale verrà mostrato un riepilogo:

 La schermata successiva mostra un ulteriore riepilogo, quella ancora successiva richiede l'inserimento del nome dell'applicazione e della sua versione:

La schermata successiva è fondamentale, in quanto indicheremo il nome del pacchetto contenente i risultati del test e il numero identificativo dell'applicazione così come ci è stato fornito all'inizio nel portale MPR, unitamente ad altri dati di contatto e l'assenso al contratto d'uso del logo:

Al termine, un'ultima schermata riepilogativa ci avviserà della generazione completata del pacchetto. Ma non ci interessa, almeno in questa fase, visualizzarlo. Infatti l'importante è tornare al portale MPR e, nella pagina dei Test, fare l'upload del package:

Se l'analisi dà esito positivo, veniamo giustamente avvisati:

A questo punto cliccheremo sulla scheda Verifica e accetteremo la conferma di aderenza ai requisiti:

Successivamente alla conferma sarà possibile scaricare il logo "Powered by Windows Azure", che potrete utilizzare nella vostra applicazione LightSwitch.

Giusto per confermarvi che non vi sto raccontando niente di assurdo, questa è l'applicazione demo che ho certificato:

Non sapete come apporre il logo di Windows Azure nella vostra applicazione LightSwitch? Questo post di Beth Massi (da adattare alla Beta 2) fa al caso vostro.

Alessandro

Print | posted on martedì 24 maggio 2011 21:58 | Filed Under [ Visual Studio LightSwitch Windows Azure and SQL Azure ]

Feedback

Gravatar

# re: Certificare applicazioni LightSwitch per Windows Azure, con Microsoft Platform Ready

great lightswitch discussion, thanks for all the details... How to Lose Thigh Fat
Groom Speeches Example
14/06/2011 07:48 | john

Post Comment

Title  
Name  
Email
Url
Comment   
Please add 8 and 4 and type the answer here:

Powered by:
Powered By Subtext Powered By ASP.NET