Alessandro Del Sole's Blog

{ A programming space about Microsoft® .NET® }
posts - 1909, comments - 2047, trackbacks - 352

My Links

News

Your host

This is me! Questo spazio è dedicato a Microsoft® .NET®, di cui sono molto appassionato :-)

Cookie e Privacy

Microsoft MVP

My MVP Profile

Microsoft Certified Professional

Microsoft Specialist

Xamarin Certified Mobile Developer

Il mio libro su VB 2015!

Pre-ordina il mio libro su VB 2015 Pre-ordina il mio libro "Visual Basic 2015 Unleashed". Clicca sulla copertina per informazioni!

Il mio libro su WPF 4.5.1!

Clicca sulla copertina per informazioni! E' uscito il mio libro "Programmare con WPF 4.5.1". Clicca sulla copertina per informazioni!

These postings are provided 'AS IS' for entertainment purposes only with absolutely no warranty expressed or implied and confer no rights.
If you're not an Italian user, please visit my English blog

Le vostre visite

I'm a VB!

Guarda la mia intervista a Seattle

Follow me on Twitter!

Altri spazi

GitHub
I miei progetti open-source su GitHub

Article Categories

Archives

Post Categories

Image Galleries

Privacy Policy

Visual Basic 2010: generare oggetti "al volo"

Una delle caratteristiche che farà parte dell'IDE di Visual Studio 2010, e che già è possibile "assaporare" nella CTP di ottobre 2008, è la generazione di oggetti al volo.

Proviamo a descrivere la feature con illustrazioni. Considerate la seguente figura, in cui viene istanziato un oggetto di tipo TestClass che però non è definito, osservando le opzioni di correzione disponibili:

L'IDE riconosce che il tipo che si tenta di istanziare non è definito e mostra due nuove soluzioni: Generate 'Class ...' e Generate other. La seconda la vedremo più avanti, mentre selezionando la prima l'IDE genera per noi la definizione di una classe come illustrato in figura:

La nuova classe viene aggiunta come file distinto, visibile in Solution Explorer. Ora, tornando al codice di partenza, proviamo a invocare un metodo che la classe ancora non espone, come in figura:

L'IDE evidenzia che il metodo non è implementato e propone la possibilità di generare il metodo in questione per noi, definendolo nella classe secondo una modalità di default:

Chiaramente, l'implementazione di default fatta da Visual Studio deve poi essere modificata col codice di nostro interesse. Visual Studio 2010, però, non è così vincolante nel generare oggetti in questo modo. Torniamo al codice principale e proviamo a dichiarare un oggetto di un altro tipo, non definito:

Come potete osservare in figura, oltre alle soluzioni consuete, è disponibile un'opzione chiamata Generate other. Questa permette di specificare il tipo di oggetto .NET che deve essere generato ed alcune sue proprietà. Ecco come si presenta la finestra che appare una volta cliccato il comando:

Si osserva quindi che è possibile specificare il modificatore di accesso, il tipo di oggetto (classe, Delegate, enumerazione, interfaccia, struttura), la locazione in cui deve essere implementato (file di codice separato o aggiunto a file di codice esistente).

E così abbiamo fatto la conoscenza di un'altra feature di VS 2010 :-)

Alessandro

Print | posted on lunedì 25 maggio 2009 18:08 | Filed Under [ Visual Basic Visual Studio 2010 ]

Powered by:
Powered By Subtext Powered By ASP.NET