Alessandro Del Sole's Blog

{ A programming space about Microsoft® .NET® }
posts - 1909, comments - 2047, trackbacks - 352

My Links

News

Your host

This is me! Questo spazio è dedicato a Microsoft® .NET®, di cui sono molto appassionato :-)

Cookie e Privacy

Microsoft MVP

My MVP Profile

Microsoft Certified Professional

Microsoft Specialist

Xamarin Certified Mobile Developer

Il mio libro su VB 2015!

Pre-ordina il mio libro su VB 2015 Pre-ordina il mio libro "Visual Basic 2015 Unleashed". Clicca sulla copertina per informazioni!

Il mio libro su WPF 4.5.1!

Clicca sulla copertina per informazioni! E' uscito il mio libro "Programmare con WPF 4.5.1". Clicca sulla copertina per informazioni!

These postings are provided 'AS IS' for entertainment purposes only with absolutely no warranty expressed or implied and confer no rights.
If you're not an Italian user, please visit my English blog

Le vostre visite

I'm a VB!

Guarda la mia intervista a Seattle

Follow me on Twitter!

Altri spazi

GitHub
I miei progetti open-source su GitHub

Article Categories

Archives

Post Categories

Image Galleries

Privacy Policy

Book review: MCTS Self Paced Training Kit, Microsoft .NET Framework 3.5 – WCF

In questo post vi voglio presentare un manuale edito da Microsoft Press, scritto da Bruce Johnson, Peter Mazdiak, Sara Morgan, della collana MCTS Self Paced Training Kit per conseguire la certificazione Microsoft Certified Technology Specialist. Si tratta di un libro in lingua inglese per prepararsi all’esame 70-503 su Windows Communication Foundation il cui titolo completo è: “Microsoft .NET Framework 3.5 – Windows Communication Foundation”.

Sarà che io mi sono sempre trovato bene con i libri di questa collana ma anche questo è un testo veramente ben fatto. Come feci già per WPF, ne riassumiamo i tratti salienti e vi faccio la stessa anticipazione di quella che sarà la conclusione del post: lo consiglio anche a coloro che vogliono imparare WCF senza dover necessariamente sostenere l’esame.

 

Link alla pagina sul sito Microsoft Press.

 

Il primo capitolo è dedicato ai Contract, il punto focale di ogni servizio WCF esplorando sia i ServiceContract e gli OperationContract che altri come i FaultContract da utilizzare nelle eccezioni server side, i DataContract per esporre dati complessi e i MessageContract. Dopo aver anche introdotto i Behavior, il capitolo si conclude poi con dei cenni alla serializzazione dei dati, altro punto fondamentale dei servizi WCF.

 

Il secondo capitolo riguarda l’esposizione al mondo esterno del servizio, quindi entrano in gioco gli EndPoint e i Binding che, con gli Address, costituiscono il noto ABC di WCF ripreso nel capitolo. Questa fase è piuttosto breve e viene illustrato come personalizzare i binding e come esporre gli EndPoint sia in file di configurazione che da codice.

 

Il terzo capitolo è, a mio avviso, fondamentale in qualunque trattazione su WCF e la sua collocazione proprio in questo punto è ottimale: riguarda il deployment dei servizi. Quindi si parla di come distribuire i servizi WCF su un Web server, come per esempio IIS (scenario a me personalmente molto caro ma che spesso è poco trattato), per poi passare attraverso tutti i tipi di hosting, come ad esempio il deploy attraverso un servizio Windows per l’hosting del servizio o un’applicazione .NET in generale.

 

Il quarto capitolo riguarda le modalità di consuming dei servizi WCF e più che altro è un’introduzione al discorso. Infatti si parla di classi proxy, di service reference e di tutto ciò che è necessario per creare un client di base, discorso poi approfondito nel resto del manuale.

 

Il quinto capitolo riguarda la configurazione degli EndPoint e questa volta si va più nello specifico dei singoli Binding messi a disposizione da WCF, come il wsHttpBinding, il BasicHttpBinding e il netTcpBinding per esempio. Ovviamente, il tutto viene illustrato sia in modalità dichiarativa (quindi file di configurazione) che imperativa (codice Visual Basic e Visual C#).

 

Il sesto capitolo riguarda i vari tool di Windows SDK che completano lo sviluppo con WCF e che consentono tecniche di tracing, controllo del logging, monitor vari. Ampio spazio è dato alla possibilità di estendere i servizi WCF (se state assaggiando Astoria coi miei articoli, beh è qualcosa su questa scia).

 

Nel capitolo 7 si parla di sicurezza: i dati scambiati tra servizio e client, infatti, viaggiano in rete e sono esposti a dei rischi. In questo capitolo si parla di sicurezza a livello di trasporto e a livello di messaggi e si va nello specifico segmento di sicurezza offerto da ciascuno dei binding illustrati nel capitolo 5. Non di meno, si parla di autenticazione e lo si fa anche illustrando tecniche attraverso certificati digitali.

 

L’argomento introdotto nel capitolo 7 viene ripreso molto più dettagliatamente nel capitolo ottavo, in cui si discute di autenticazione, autorizzazione e sicurezza a livello utente, discutendo i vari aspetti sia lato client che lato server, esponendo i vari tipi disponibili con esempi calzanti. E’ un capitolo fondamentale, poichè in scenari reali si tratta di passaggi obbligati. Gli sviluppatori con un po’ di esperienza di ASP.NET avranno sicuramente qualche skill in più per capire il capitolo.

 

Il nono capitolo affronta nel dettaglio argomenti già accennati nel primo capitolo, ossia l’utilizzo dei messaggi per la trasmissione delle informazioni affrontando l’argomento con dettagliati esempi di codice, sempre (ovviamente) in VB e C#. Viene anche ripreso il discorso delle eccezioni, in questa sede però trattato dal punto di vista dei client.

 

Gli ultimi tre capitoli, quindi dal 10 al 12, sono destinati all’illustrazione di tecniche tipiche degli scenari reali e in questo apprezzo molto il volume, poiché nonostante sia rivolto a una platea di persone che deve sostenere un esame teorico, non lesina dal fornire informazioni di vita pratica. Si parla di istanze, transazioni e concorrenza, il tutto esplicato attraverso numerosi esempi di codice che aiuteranno il lettore a comprendere meglio argomenti anche di tipo “deep dive” come questi.

 

In conclusione, anche questo testo si mantiene sulla lunghezza d’onda dei training kit di Microsoft Press per le certificazioni developer, in particolare per la chiarezza espositiva, che a dispetto dell’essere disponibile solo in lingua inglese è senz’altro di semplice comprensione.

 

Indubbiamente adatto a tutti coloro che vogliono imparare a lavorare con WCF in modo completo e non solo a coloro che debbono studiare per la certificazione.

 

Info sulle certificazioni Microsoft.

 

Alessandro

Print | posted on domenica 25 gennaio 2009 14:11 | Filed Under [ Windows Communication Foundation ]

Powered by:
Powered By Subtext Powered By ASP.NET