Alessandro Del Sole's Blog

{ A programming space about Microsoft® .NET® }
posts - 1908, comments - 2047, trackbacks - 352

My Links

News

Your host

This is me! Questo spazio è dedicato a Microsoft® .NET®, di cui sono molto appassionato :-)

Cookie e Privacy

Disabilita cookie ShinyStat

Microsoft MVP

My MVP Profile

Microsoft Certified Professional

Microsoft Specialist

Xamarin Certified Mobile Developer

Il mio libro su VB 2015!

Pre-ordina il mio libro su VB 2015 Pre-ordina il mio libro "Visual Basic 2015 Unleashed". Clicca sulla copertina per informazioni!

Il mio libro su WPF 4.5.1!

Clicca sulla copertina per informazioni! E' uscito il mio libro "Programmare con WPF 4.5.1". Clicca sulla copertina per informazioni!

These postings are provided 'AS IS' for entertainment purposes only with absolutely no warranty expressed or implied and confer no rights.
If you're not an Italian user, please visit my English blog

Le vostre visite

I'm a VB!

Guarda la mia intervista a Seattle

Follow me on Twitter!

Altri spazi

GitHub
I miei progetti open-source su GitHub

Article Categories

Archives

Post Categories

Image Galleries

Privacy Policy

Add-in per Windows Live Messenger con Visual Basic 2005: problematiche di protezione "bis"

Torno ancora sull'argomento relativo ai problemi di protezione riscontrati nello sviluppo di add-in per Windows Live Messenger con i linguaggi .NET; in particolare, sul discorso relativo all'impossibilità di leggere/scrivere file dall'add-in, di cui parlammo in un precedente post.

Ho provato a fare delle prove sia utilizzando l'IsolatedStorage, sia utilizzando le classi del namespace System.Security, per richiedere i permessi necessari da codice, ma senza successo.

Mi sono consultato con l'amico Rudy Azzan, profondo conoscitore di .NET Framework e che ringrazio, col quale abbiamo convenuto che l'unico modo per risolvere il problema è quello di installare l'add-in nella Global Assembly Cache.

In particolare Rudy suggerisce che l'alternativa sarebbe quella di modificare le policy relative al set di permessi "Internet zone" a livello dell'intero sistema, ma questo costituirebbe una falla di sicurezza nel sistema stesso, quindi tecnica sconsigliabile.

Installando l'assembly nella GAC, come detto nella scorsa occasione, si assegnano pieni privilegi all'assembly che può così lavorare tranquillo. Se sviluppate gli add-in per il vostro uso personale, ciò non vi crea problemi. Se considerate di distribuire i vostri add-in, fate le dovute considerazioni al riguardo dell'installazione di assembly nella GAC sulla macchina di destinazione.

Spero che ciò vi sia utile. Ovviamente, se qualcuno trova una soluzione migliore, ce lo faccia sapere! ;-)

Alessandro

Print | posted on lunedì 14 maggio 2007 20:10 | Filed Under [ Visual Basic ]

Powered by:
Powered By Subtext Powered By ASP.NET