Alessandro Del Sole's Blog

{ A programming space about Microsoft® .NET® }
posts - 1909, comments - 2047, trackbacks - 352

My Links

News

Your host

This is me! Questo spazio è dedicato a Microsoft® .NET®, di cui sono molto appassionato :-)

Cookie e Privacy

Microsoft MVP

My MVP Profile

Microsoft Certified Professional

Microsoft Specialist

Xamarin Certified Mobile Developer

Il mio libro su VB 2015!

Pre-ordina il mio libro su VB 2015 Pre-ordina il mio libro "Visual Basic 2015 Unleashed". Clicca sulla copertina per informazioni!

Il mio libro su WPF 4.5.1!

Clicca sulla copertina per informazioni! E' uscito il mio libro "Programmare con WPF 4.5.1". Clicca sulla copertina per informazioni!

These postings are provided 'AS IS' for entertainment purposes only with absolutely no warranty expressed or implied and confer no rights.
If you're not an Italian user, please visit my English blog

Le vostre visite

I'm a VB!

Guarda la mia intervista a Seattle

Follow me on Twitter!

Altri spazi

GitHub
I miei progetti open-source su GitHub

Article Categories

Archives

Post Categories

Image Galleries

Privacy Policy

Gestione di eccezioni provenienti dall'uso di componenti COM in .NET

Con la versione 2.0 del .NET Framework è stata introdotta una importante miglioria.

Quando si referenziano componenti COM in un applicazione .NET (grazie al concetto di interoperabilità) è possibile che si verifichino delle eccezioni. I componenti COM, per i quali Visual Studio genera i corrispondenti assembly, in caso di errore inviano eccezioni non compatibili con le Common Language Specifications. Fino alla versione 1.1 del Framework era necessario utilizzare metodi diversi per intercettare le due tipologie di eccezioni, quelle CLS-Compliant (sollevate da codice gestito) e quelle CLS-Uncompliant (sollevate da componenti COM).

Con l'avvento del .NET Framework 2.0 è sufficiente utilizzare il classico blocco:

Try

....

Catch Ex As Exception

...

End Try

per intercettare tutti e due i tipi di eccezioni, con notevoli semplificazioni per lo sviluppatore.

E' anche possibile indicare al compilatore di non intercettare in modo automatico le eccezioni provenienti da componenti COM, mediante l'attributo RunTimeCompatibility, aggiungendo la seguente clausola:

[assembly: RuntimeCompatibility(WrapNonExceptionThrows=False)]  

che presuppone una direttiva Imports System.Runtime.CompilerServices

Un'ulteriore miglioria introdotta con .NET 2.0.....

Alessandro

Print | posted on martedì 7 novembre 2006 00:25 | Filed Under [ .NET Framework Visual Basic ]

Powered by:
Powered By Subtext Powered By ASP.NET