ADO.NET

Gestire i parametri su MySql con Visual Studio Express

Nel presente esempio  troviamo la gestione di: Parametri per il comando sql insert Recupero dell’ultimo id assegnato automaticamente dall’inserimento Utilizzo di una stored procedure con recupero del valore di ritorno della funzione Stored Procedure: CREATE DEFINER=`root`@`%` FUNCTION `Incrementa`(valore int, incremento int) RETURNS int(11)BEGIN  declare retValue INTEGER DEFAULT 0;  set retValue = valore + incremento;  RETURN retValue;END Esempio VB.NET    Private cntxt As String = "User ID=utente;Password=password;Host=localhost;Port=3306;Database=dbprova;Protocol=TCP;Compress=false;Pooling=true;Min Pool Size=0;Max Pool Size=100;Connection Lifetime=0;"    Private Sub eseguiButton_Click(ByVal sender As System.Object, ByVal e As System.EventArgs) Handles eseguiButton.Click        'Definizione connessione per mysql        Dim cn As New MySqlConnection(cntxt)        'Oggetto command per mysql        Dim cm As New MySqlCommand("INSERT INTO...

Gestire Oracle Express 10g da Visual Studio Express

Su una mia macchia virtuale ho installato e configurato Oracle Express 10g ed il driver nativo per .net. Oracle Express si presenta molto ricco di documentazione e con una interfaccia di gestione “web” che a mio parere è facile ed intuitiva, pur non avendo una profonda conoscenza di Oracle (tra le mie velleità c’era anche quella di imparare bene l’utilizzo e ho comprato un manuale che ho solamente sfogliato senza approfondire) sono stato in grado di creare nuove tabelle, e gestire queste da Visual Studio Express.La tabella che ho generato per la mia prova:CREATE TABLE  "TABLEPROVA"    (    "ID" NUMBER,...

Generazione file Bonifici secondo il tracciato CBI

  Per poter compensare i fornitori lo standard CBI prevede l’invio di un file di tipo testuale predisposto secondo un particolare tracciato che descrive i rapporti da regolare. Come qualsiasi altra comunicazione CBI prevede per i bonifici un file strutturato contenente righe di testo ciascuna marcata in modo particolare in modo tale da poter costituire il “sistema” della comunicazione. Per quanto riguarda il file Bonifici è prevista la struttura: Record Descrizione PC Uno per comunicazione come prima riga della comunicazione, riepiloga i dati generali della comunicazione come mittente, destinatario, data e descrizione del flusso In...

Apertura di un file di testo e creazione di un DataSet con VB.NET C# e ADO.NET

Utilizzando il provider OleDb presente di default su ogni installazione di ADO.NET è possibile aprire i due tipi di file di testo: Larghezza fissa: ciascun campo occupa uno spazio ben preciso, tutte le righe contenute nel file hanno la stessa lunghezza. Con separatore di campo: ciascun campo è diviso dagli altri da un carattere particolare.  In ogni installazione del Framework 1.1 o superiori è già presente tutto quanto occorre per aprire il file di testo; per poter fare la stessa cosa con il framework 1.0 (vs 2002) c'è bisogno di installare il driver odbc aggiuntivo. Nella cartella che contiene il file di testo da leggere deve essere...

Gestione del DataBinding con Oggetto Ole con Access e Visual Studio 2005

Gestire il datatabinding su Access è veramente un gioco da ragazzi :)) Si comincia con generare un nuovo progetto Windows Forms, si aggiunge un database Access, si apre il wizard si sceglie la tabella.Se non ci sono problemi nella definizione della tabella come la PK mancante con pochissimi click si ottiene un dataset e un tableadapter perfettamente configurati. Per il mio esempio ho utilizzato il database Northwind e, al suo interno  la tabella Employees,  Nortwind è liberamente scaricabile, il link per il download è presente tra i Riferimenti in fondo a questo post.  E' necessario poi compilare il progetto per veder comparire nella toolbar il DataSet tipizzato NwindDataSet e il...

Gestione del DataBinding Master / Detail con Access e Visual Studio 2005

Ho ricevuto alcuni messaggi che mi chiedono delucidazioni sul binding di Access, con questo mio post li voglio accontentare anche se forse avrei fatto meglio a non farlo, sono del parere che certe esperienze "perverse" con Access vanno fatte di nascosto e da soli :)). Con Visual Studio è possibile generare dei programmi che si interfacciano con access quasi senza scrivere una riga di codice. Ovviamente questa grande facilità non ci deve portare a non curarsi di manuali ed help in linea, soprattutto non ci deve portare a pensare di poter mettersi al computer e scrivere un programma...

Gestione DataBinding Pocket PC 2003 - Sql Server 2005 Compact Ediction

Ho giocato un pò, tanto per vedere come funzionava il DataBinding di Sql Server 2005 Compact Ediction. Per poter sviluppare per PDA teoricamente è sufficiente il Compact framework, invece nella realtà senza Visual Studio è praticamente impossibile. Si comincia con il creare un nuovo progetto Smart Device Application Si aggiunge al progetto un nuovo elemento, il database (.sdf) Il wizard a questo punto apre la finestra di selezione ma ... visto che il database è vuoto (altrimenti se scegliete elemento esistente allora proseguite) io ho terminato il wizard. Si va nella definizione del database...

Una semplice applicazione con Visual Express e Sql Server 2005 Express

Visto che c'erano ancora problemi a gestire un collegamento con Sql Server Express da Visual Basic Express ho proposto e ottenuto di pubblicare un articolo su www.visual-basic.it con una dimostrazione sul database NortWind.mdf (presente in allegato sull'esempio).Lo stesso articolo nel mio blog.

Appunti e analisi - creazione di una libreria per la generazione di uno scadenzario parte 1

Sollecitato da alcuni amici ho scritto alcuni appunti e linee guida per lo sviluppo di una libreria .NET con lo scopo di "restituire" le scadenze di pagamento all'applicazione che ci si interfaccierà.Sollecito quanti interessati a darmi il loro parere prima di passare alle parti successive, mi piace il refactoring ma fino ad un certo punto! e non certamente in fase di prima implementazione.Appunti e analisi  - creazione di una libreria per la generazione di uno scadenzario parte 1  

Creazione e popolamento di un DataSet a partire da un DataReader

La creazione di un DataSet tramite un DataReader non è una novità. Per farlo è necessario partire con la normale definizione degli oggetti necessari alla creazione del DataSet posti in un'area di visibilità tale da permetterne l'eventuale riutilizzo: const string cnText = "Server=localhost;DataBase=NorthWind;Integrated Security=SSPI";const string cmText = "SELECT * FROM Customers";DataSet dsDati = new DataSet("Dati");SqlConnection cn = new SqlConnection(cnText);SqlCommand cm = new SqlCommand(cmText,cn);SqlDataReader dr;Il blocco vero e proprio di acquisizione struttura e dati simula e ripete quello che fa il dataadapter C#try{  cn.Open();  // da notare che il CommandBehavior seguente è OBBLIGATORIO se si vogliono ottenere anche le chiavi della tabella    dr = cm.ExecuteReader(CommandBehavior.KeyInfo); ...

Full ADO.NET Archive

Copyright © Luciano Bastianello

Design by Bartosz Brzezinski

Design by Phil Haack Based On A Design By Bartosz Brzezinski