Gianni Giaccaglini

Tricks & mini applics on WPF
posts - 46, comments - 0, trackbacks - 0

martedì 25 marzo 2014

Importanti novità di Windows Azure

 

Importanti novità di Windows Azure

Gianni Giaccaglini

Il sistema Windows Azure di Microsoft è in continua evoluzione e viene costantemente aggiornato e migliorato. In questo articolo, tratto da un intervento della brava Eva Gjeci¸ Technical Evangelist  di Azure, passeremo in rassegna i principali servizi e le funzionalità introdotte recentemente, accennando a come si possono sfruttare al meglio per sviluppare e/o migrare applicazioni cloud.

Ricordiamo che Azure è una piattaforma cloud rilasciata nel febbraio 2010, che permette di creare, dispiegare e gestire applicazioni e servizi tramite migliaia di server server e relativi datacenter sparsi nel mondo gestiti da Microsoft. Alla sua base risiede il Sistema Microsoft Hyper-V (che rivaleggia con il famoso Hadoop di Apache), su cui poggiano le famose machine virtuali (VM).

Informazioni generali in materia si trovano su Wikipedia:

http://en.wikipedia.org/wiki/Windows_Azure

A programmatori e analisti suggerisco invece i due manuali seguenti:

Windows Azure, programmare per il Cloud Computing
di Fabio Cozzolino – Ed. FAG (www.fag.it)

Azure in action
di Chris Hay e Brian H. Prince – Ed. Manning (www.manning.com )

La classificazione dei servizi cloud offerti da Azure divide I commentator, inclusi quelli del succitato post Wikipedia che parlano di servizi sia di tipo PaaS che IaaS. È opinione personale di chi scrive, per quel che vale, che il supporto infrastrutturale di Azure non sia alla pari con quello di Amazon (by the way, Azure e Amazon sono in testa alla classifica dei sistemi cloud pubblici). Tra l’altro la gestione dei dati privilegiata e prevalente si fonda su servizi Storage (cosiddetti)  tipo NoSQL, mentre i servizi SQL, ossia strutturati, relazionali hanno limiti di ampiezza. Chiudiamo questa parentesi affermando che comunque Azure, non troppo idonea far migrare sulla nuvola programmi tradizionali, si presenta appetibile per nuove applicazioni più consone al nuovo mondo cloud, grazie a copiosi tools e framework forniti da Microsoft-e terze parti.

Che c’è di nuovo

Le indicazioni che seguono, tratte dall’intervento di Eva Gjeci ,richiedono ulteriori approfondimenti, comunque danno un quadro della varietà e dell’importanza dei molti e significativi potenziamenti e migliorie. La figura che segue mette ne mette i molteplici punti del mondo Azure caratterizzati da innovazioni.

http://www.giannigiaccaglini.it/download/FigAzure-01.jpg

Proseguiamo esponendo, un po’ alla rinfusa, le novità più interessanti.

Agente VM. È un processo che può essere eseguito all’interno di macchine Windows e Linux. Può essere utilizzato per installare e gestire estensioni come moduli software che estendono le funzionalità della VM.

Siti Web. In quest’area si danno numerose nuove, e utili, funzionalità:

-          Supporto alla pubblicazione in Staging. Consente di dispiegare gli aggiornamenti di un’applicazione in una versione di staging, accessibile tramite un URL diverso da quello utilizzato dalla versione in produzione.

-          Backup e Ripristino, per salvare uno snapshot del sito insieme a qualsiasi DB (SQL o MySQL).

-          Web jobs: fornisce un modo semplice per eseguire programmi quali servizi o attività in background in un sito Web. È possibile caricare ed eseguire un file eseguibile come un .exe, cmd o. bat file.

-          Supporto Web Sockets.

-          Supporto Remote Debugging.

-          Supporto Always-on.

Ma le innovazioni più interessanti, se non altro per la loro crescente attualità, sono quelle relative al settore Mobile. La figura seguente ne fornisce un’idea, evidenziando che si esplicano in tutti i vari aspetti.

http://www.giannigiaccaglini.it/download/FigAzure-02.jpg

 ALTRE NOVITA'

Si danno, infine:

Nuovi servizi in GA, per i quali è garantito uno SLA, supportato da Microsoft Support. Tra questi si segnalano un Hyper-V Recovery Manager e un BizTalk Service.

Scheduler Service, servizio che  consente di pianificare job che richiamano endpoint HTTP/S o di inviare messaggi a una coda di archiviazione su qualsiasi pianificazione definita.

Monitoring. In quest’area si danno ora che permettono dati aggiornati ogni minuto, con un maggior numero di metriche e notifiche sull’interruzione del servizio. Il rilascio della Windows Azure Monitoring Service Library agevolerà il lavoro degli sviluppatori.

Riduzione dei prezzi

Da marzo 2014 Microsoft ha ridotto i prezzi di Windows Azure Storage e offre una versione di prova di Azure, che per un mese offre gratis € 150 di utilizzo.

Altre informazioni riguardo a Windows Azure sono reperibili ai link seguenti.

-  http://blogs.msdn.com/b/windowsazure/ (blog ufficiale di Windows Azure)

-   http://weblogs.asp.net/scottgu/ (blog dell’esperto Scott Guthrie)

-  http://www.windowsazure.com/en-us/documentation/ (sito ufficiale di Azure)

 

posted @ lunedì 1 gennaio 0001 00:00 | Feedback (0) |

Powered by:
Powered By Subtext Powered By ASP.NET