Versione 2012 del colorizzatore Copy Source As Html

Era dall’agosto del 2008 che non mettevo mano al mio colorizzatore (vedi mio post “Versione Express del colorizzatore cdCopySourceAsHtml”, nel quale sono spiegate alcune cose che non trovate qui).

Per la versione 2010, era sufficiente modificare un’inezia nel risultato, per cui la pigrizia mi ha fatto sempre rimandare l’implementazione della versione di upgrade.Occhiolino

Con la versione 2012, invece, le differenze sono anche maggiori. Con la lingua fuori

Per di più, con la messa on line del nostro nuovo sito, si è verificata l’insufficienza dell’editor della Telerik da noi usato (specificamente riguardo alla codificazione del codice).Perplesso

Così, ho apprestato una nuova versione, valida per tutte le versioni Express (ma non solo). Ho preferito sviluppare solo la versione Express, poiché farne un Addin per le versioni professionali è quasi superfluo, dato che si possono usare altri strumenti altrettanto professionali.Occhiolino

Nota dd. 13/11/2012: dopo qualche tempo, ho pensato di rendere l’interfaccia del tool un pochino più moderna e carina e di implementare anche la localizzazione inglese.
Nel seguito, illustrerò come va usata (è decisamente facile, ma con le immagini è ancora più facile Sorriso).
Nota dd. 13/11/2012: in corsivo, le modifiche.

Prima, riporto la sequenza già indicata nei post precedenti, con qualche modifica:

  1. Si seleziona il codice da tradurre
  2. Lo si copia in memoria (CTRL-C)
  3. Si lancia “Copy Source To Html”
  4. Si controlla che le impostazioni siano quelle volute
  5. Si fa clic sul pulsante
  6. Si incolla la traduzione nella sorgente del documento html che si sta redigendo

Illustrata con immagini, ecco la sequenza con del codice di esempio, su un messaggio in uno dei nostri forum:

  • Si seleziona il codice da tradurre 
    Lo si copia in memoria
csth1
  • Si lancia “Copy Source To Html”
  • Si controlla che le impostazioni siano quelle volute
    Passando il mouse sui pulsanti, un tooltip indica l’attuale impostazione e cosa si imposta se si clicca. Le impostazioni vengono salvate e riprese al successivo avvio.
  • Si fa clic sul pulsante con le due frecce.

Nello scrivere il messaggio, conviene lasciare sempre una riga alla fine (basta andare a capo)

csth2

Poi si clicca su csth3
Si posiziona il cursore prima dell’ultimo paragrafo csth4

Si incolla

csth5 

Si clicca su csth6

E si ammira il risultato:Sorriso

csth7

Raramente (ma purtroppo succedeTriste) accade che anche il codice prodotto da Copy Source As Html venga stravolto in qualche particolare dall’operazione di parsing dell’editor – che Telerik sta aggiornando, ma nel complesso il risultato è più che soddisfacente.

E per VB6? L’editor di VB6 non espone il formato RTF del testo del codice, quindi il colorizzatore – che lo interpreta e traduce – non è efficace. Però potete, se avete una versione .Net Express o professionale, incollare prima il codice VB6 in VB Express e da lì fare come sopra. Ma, diciamocelo tra noi: che ci fate ancora con VB6?Sorriso

Naturalmente, è possibile usare il colorizzatore per qualsiasi codice esposto in Visual Studio (xml, xaml, vb, c#…) e potete usarne i risultati su qualunque editor web che fornisca la possibilità di modificare la sorgente html di ciò che si sta scrivendo (non solo quello del nostro sito, per intenderci).

Copy Source As Html è scaricabile da questo collegamento.

Print | posted @ mercoledì 26 settembre 2012 11:20

Comments have been closed on this topic.