agosto 2004 Blog Posts

ODE AL GPRS di Maurizio Brasca

Essere programmatori o quasi, od avere a che fare con l'apparentemente arido mondo dell'informatica, non toglie che si possa essere alquanto gradevolmente poliedrici, senza alcuna allusione al fisico (per carità). Quelli che seguono sono versi scribacchiati sotto l'ombrellone da uno dei pilastri della Community, del quale mi onoro di essere amico. (G)iugno, luglio ed un pezzo di agosto(P)assan presto aspettando il momento;(R)estan quindici giorni e tu, tosto,(S)alti in macchina e parti col vento, (S)enza più alcun pensiero al lavoro,(R)icordando chi a casa è rimasto,(P)rendi il sole e sei senza di loro,(G)rato al mondo di essere vasto. (G)iù in Calabria, nel sol del mattino(P)ensi che...