Alessandro Del Sole's Blog

{ A programming space about Microsoft® .NET® }
posts - 1907, comments - 2047, trackbacks - 352

My Links

News

Your host

This is me! Questo spazio è dedicato a Microsoft® .NET®, di cui sono molto appassionato :-)

Cookie e Privacy

Disabilita cookie ShinyStat

Microsoft MVP

My MVP Profile

Microsoft Certified Professional

Microsoft Specialist

Xamarin Certified Mobile Developer

Il mio libro su VB 2015!

Pre-ordina il mio libro su VB 2015 Pre-ordina il mio libro "Visual Basic 2015 Unleashed". Clicca sulla copertina per informazioni!

Il mio libro su WPF 4.5.1!

Clicca sulla copertina per informazioni! E' uscito il mio libro "Programmare con WPF 4.5.1". Clicca sulla copertina per informazioni!

These postings are provided 'AS IS' for entertainment purposes only with absolutely no warranty expressed or implied and confer no rights.
If you're not an Italian user, please visit my English blog

Le vostre visite

I'm a VB!

Guarda la mia intervista a Seattle

Follow me on Twitter!

Altri spazi

GitHub
I miei progetti open-source su GitHub

Article Categories

Archives

Post Categories

Image Galleries

Privacy Policy

Essere "social" nello sviluppo per Windows Phone

Dopo qualche anno che sviluppo applicazioni per Windows Phone, voglio raccogliere qualche pensiero in merito all'implementazione di un'approccio "social".

Questo post sarà piuttosto discorsivo, in altri post tradurremo i pensieri in codice. I social network sono ormai da diverso tempo la quotidianità per miliardi di persone nel mondo. Di conseguenza, le applicazioni per dispositivi mobili diventano vincenti nel momento in cui sfruttano le possibilità di integrazione con i social network offerte dai sistemi operativi. Da questo punto di vista, Windows Phone è superiore a tutti gli altri perché è stato pensato per fornire punti di integrazione davvero notevoli.

L'idea di fondo è che l'utente delle vostre app deve poter essere in grado di condividere rapidamente e senza troppi giri un contenuto, indipendentemente dal tipo, che sia una notizia, un pensiero, una foto, un indirizzo, una qualunque cosa che potrebbe anche sembrare stupida ma che si ha voglia di condividere.

Personalmente, questo mi è apparso chiaro dopo qualche tempo che pubblicai Detti Latini, quando mi fu fatto notare che l'app era carina ma era poco "social", nel senso che non permetteva di condividere i detti sui social network. Quando ho pubblicato Detti Latini Pro e Proverbi Romani, di ben altra fattura comunque, la prima cosa tenuta a mente è stata questa.

E' chiaro che se sviluppo un'app che calcola la percentuale di sconto su un valore, probabilmente condividere sui social ha poco senso. Ma pensate ad app tipo quelle che misurano in quanto tempo si è percorso a piedi o di corsa un determinato tragitto, pensate a quelle app che rilevano informazioni meteorologiche. I social sono pieni di post di persone che condividono i km percorsi facendo jogging e il tempo impiegato; può sembrare strano, beh non lo è.

La morale di fondo è: i social hanno permesso alle persone di condividere più facilmente qualunque cosa e noi sviluppatori non possiamo nè giudicare nè stabilire a priori se qualcosa è o non è da condividere.

Ciò premesso, senza pretesa di essere la bibbia ma semplicemente secondo esperienza personale, se un'app produce o mostra contenuti di qualunque tipo, dovrebbe prevedere le seguenti possibilità di condivisione:

  • email
  • testo/link
  • social network (Facebook, Twitter ecc.)
  • SkyDrive
  • utilizzare la funzionalità "Condividi" di sistema

Come detto, Windows Phone (in particolare la versione 8) ha sempre reso la vita facile da questo punto di vista. Nei prossimi post vedremo come implementare le condivisioni sopra citate.

Alessandro

Print | posted on sabato 7 settembre 2013 17:39 | Filed Under [ Silverlight e Windows Phone ]

Powered by:
Powered By Subtext Powered By ASP.NET