Alessandro Del Sole's Blog

{ A programming space about Microsoft® .NET® }
posts - 1723, comments - 2327, trackbacks - 356

My Links

News

Your host

This is me! Questo spazio è dedicato a Microsoft® .NET®, di cui sono molto appassionato :-)

These postings are provided 'AS IS' for entertainment purposes only with absolutely no warranty expressed or implied and confer no rights.
If you're not an Italian user, please visit my English blog

Microsoft MVP

My MVP Profile

My MVP Corner Page

Il mio libro su VB2012!

Il mio nuovo libro su Visual Basic 2012 E' uscito il mio libro "Visual Basic 2012 Unleashed". Clicca sulla copertina per informazioni!

Il mio libro su VS LightSwitch!

Il mio nuovo libro su Visual Studio LightSwitch E' uscito il mio libro "Visual Studio LightSwitch Unleashed". Clicca sulla copertina per info!

Visual Basic Tips & Tricks Team Member

Le vostre visite

I'm a VB!

Guarda la mia intervista a Seattle

Follow me on Twitter!


Guarda i miei webcast MSDN

Altri spazi

CodePlex download Scarica i miei progetti open-source su CodePlex!

Cerca nel blog



Seguimi su Twitter!

Article Categories

Archives

Post Categories

Image Galleries

.NET Framework

Back to basics

Blogroll

Help 1.x e 2.0

Microsoft & MSDN

Setup & Deployment

Visual Basic .NET e 2005

venerdì 26 settembre 2014

Il mio nuovo libro "Programmare con WPF" è disponibile

Finalmente Il mio nuovo libro Programmare per Windows con WPF 4.5.1 è finalmente disponibile per l'acquisto sia online che in libreria.



24 capitoli in cui viene sviscerata "la" piattaforma applicativa per lo sviluppo Windows desktop, partendo dalle basi per poi passare attraverso tutte le aree principali di WPF, quindi sicuramente l'accesso ai dati e il data-binding, ma anche la gestione dei documenti, la grafica, la multimedialità audio/video, pattern avanzati e l'interazione con Windows 7 e 8.

Dal sito dell'editore (LSWR) potete scaricare anche un estratto in PDF, che contiene, tra l'altro, la prefazione scritta dal mitico Lorenzo Barbieri, che ha saputo ben sintetizzare la visione del libro, e il Capitolo 1.

Il codice dimostrativo, invece, è scaricabile liberamente, sia in Visual Basic che in Visual C#, da questo indirizzo.

Potete acquistarlo online sia dal sito di LSWR che su Amazon.

Inutile dire che i vostri commenti e suggerimenti saranno i benvenuti

Buona lettura!

Alessandro

posted @ venerdì 26 settembre 2014 05:39 | Feedback (0) | Filed Under [ Visual Basic C# Windows Presentation Foundation Windows 7 Community and friends Windows 8 e Windows Store Apps Visual Studio 2012 Visual Studio 2013 ]

mercoledì 17 settembre 2014

Il mio nuovo libro Programmare con WPF è prenotabile su Amazon

Purtroppo ci sono stati dei ritardi sulla data prevista di uscita, ad ogni modo il mio nuovo libro Programmare per Windows con WPF 4.5.1 può essere prenotato su Amazon.it.



La data presunta per la disponibilità è dal 30 settembre ma di solito Amazon si tiene largo

Ricordo che, non appena sarà effettivamente disponibile, saranno disponibili i download dei sorgenti e del materiale di esempio.

Scaliamo la classifica?

Alessandro

posted @ mercoledì 17 settembre 2014 10:44 | Feedback (0) | Filed Under [ Windows Presentation Foundation Community and friends Visual Studio 2013 ]

mercoledì 10 settembre 2014

Bing Developer Assistant for Visual Studio

E' disponibile, già da un mesetto a dire il vero, una interessante estensione per Visual Studio 2013 e 2012 chiamata Bing Developer Assistant che sembra molto promettente.



Rivisitando il comportamento di IntelliSense, questa estensione consente di:

  • visualizzare esempi mentre si scrive codice, relativi al membro che si sta utilizzando
  • semplificare la ricerca di code snippet e esempi di codice relativi a una determinata area
  • ricerca offline tra i code snippet e gli esempi installati

Nel blog post di annuncio troverete le informazioni di dettaglio e ulteriori screenshot.

Alessandro

posted @ mercoledì 10 settembre 2014 15:23 | Feedback (0) | Filed Under [ Visual Studio 2012 Visual Studio 2013 ]

giovedì 4 settembre 2014

Visual Basic vNext e le proprietà a sola lettura

Come sapete, da un po' di tempo Microsoft rilascia periodicamente delle CTP della prossima versione di Visual Studio, attualmente denominata "14".

Le novità nella futura versione sono diverse e interessano anche i linguaggi di programmazione, tra cui il nostro caro Visual Basic. Tra queste, rientrano le proprietà a sola lettura auto-implementate.

In sostanza, è ora possibile scrivere questo codice:



senza dover necessariamente esplicitare il Get, come in passato. Questo perché il compilatore definisce, in modo silente, un backing field come già avviene per le proprietà auto-implementate normali. Ciò è facilmente verificabile definendo un campo con lo stesso nome della proprietà, ma con l'underscore davanti:


Di queste e altre novità parleremo in futuro, ma se il 24 settembre siete in zona Roma e siete liberi, ne parlerò nella mia sessione ai Community Days.

Alessandro

posted @ giovedì 4 settembre 2014 13:46 | Feedback (0) | Filed Under [ Visual Studio 2013 ]

Community Days 2014 a Roma (ci sono anch'io)

Vi ricordo che il 23 settembre inizia la 3-giorni dei Community Days, l'evento community più importante d'Italia, questa volta nella cornice della Capitale.

Come sempre, si tratta di una manifestazione di altissimo livello, con argomenti sempre attuali e interessanti e con gli speaker delle community con cui vi confrontate quotidianamente online.

Oltre tutto, è indubbiamente una grande occasione di formazione con iscrizione gratuita... quindi non di poco conto.

Il sottoscritto sarà presente mercoledì 24 con una sessione inerente le maggiori novità della prossima versione di Visual Studio, attualmente in CTP 3, sia con riferimento ai linguaggi che all'IDE.

Correte ad iscrivervi e .. ci vediamo a Roma

Alessandro

posted @ giovedì 4 settembre 2014 13:38 | Feedback (0) | Filed Under [ Community and friends ]

mercoledì 3 settembre 2014

Visual Studio "14" CTP 3

Da una decina di giorni è disponibile la CTP 3 (Community Technology Preview) della prossima versione di Visual Studio, attualmente definita come 14. E' possibile scaricare sia una ISO da 4 GB che il Web installer.

I dettagli su questa CTP sono disponibili nel blog post di annuncio.

Alessandro

posted @ mercoledì 3 settembre 2014 16:17 | Feedback (0) | Filed Under [ Community and friends ]

Prossimi Mobile Camp di Microsoft Italia

Microsoft Italia ha organizzato una serie di Mobile Camp, occasioni di formazione su Windows Phone, Windows 8.1 e le nuove Universal App. Durante il Mobile Camp verranno erogate delle sessioni teoriche e poi si lascerà tutto il tempo a disposizione per sviluppare, fare domande, sperimentare, testare le app su tablet e telefoni, etc…

Si potrà parlare di XAML, C#, VB, HTML, JS, Unity, Xamarin, etc…

Queste le città interessate:

Alessandro

posted @ mercoledì 3 settembre 2014 16:14 | Feedback (0) | Filed Under [ Silverlight e Windows Phone Community and friends Windows 8 e Windows Store Apps ]

lunedì 25 agosto 2014

Facebook e la privacy

Indubbiamente Facebook è diventato parte integrante della nostra quotidianità, purtroppo o per fortuna. E’ comunque un bel modo per condividere, con persone che conosciamo e che magari vivono lontane da noi, momenti e situazioni della nostra vita. Ed è anche diventato un modo efficace e veloce di portare nelle nostre case notizie e iniziative (vere o false che siano ).

Ognuno ne fa l’uso che vuole ma è bene sapere che, per impostazione predefinita, il livello di privacy è Pubblico, quindi tutto ciò che pubblicate può essere visto da chiunque abbia un account, perciò anche chi non conoscete. Spetta a voi definire dei livelli di visibilità e di privacy per ciò che pubblicate.

Fotografie, aggiornamenti di stato, i “like” che mettete, la vostra situazione familiare o sentimentale, possono essere resi visibili solo ai vostri amici, oppure anche agli amici degli amici, oppure è possibile personalizzare il livello di privacy rendendo visibile qualcosa agli amici escludendo alcune persone o gruppi di persone. 
Dal momento che il sito di Facebook offre istruzioni dettagliate su come personalizzare la privacy (utilizzando l'ultimo simbolo a forma di freccia in alto a destra del menu di navigazione), non mi soffermerò su questo discorso ma farò delle considerazioni su accorgimenti che è utile adottare per evitare che ciò che pubblichiamo faccia il giro del mondo (nel vero senso della parola).

Foto e non solo
Partiamo dal presupposto che qualunque cosa che pubblichiamo su Internet può diventare di dominio pubblico. Non si sfugge ed è bene non scherzarci. Anche quello che noi crediamo che sia visibile solo ai nostri amici di Facebook. Certo, in linea di massima ci fidiamo delle persone che abbiamo tra i contatti ma spesso e volentieri abbiamo anche “amici” che non conosciamo di persona o in modo diretto. Le foto che pubblichiamo possono essere scaricate dai nostri contatti e da lì in poi possono fare il giro del mondo in pochi secondi. Una mia foto può essere scaricata da qualche mio contatto e inviata via email a gente che magari su Facebook non è neanche iscritta. Magari un mio selfie in spiaggia può non essere così interessante, ma magari foto che ritraggono, anche involontariamente, l’esterno della mia abitazione.. potrebbero esserlo per vari motivi. Stessa cosa dicasi per i nostri status. Catturare una fotografia dello schermo in cui si vede ciò che scriviamo e inviarla anche a gente che non è iscritta su Facebook è un’operazione che richiede pochi attimi. Non sottovalutiamo, quindi, il fatto che le nostre foto e le nostre parole possono arrivare potenzialmente in tutto il mondo.

Le foto e il GPS
Tutti gli smartphone hanno un sensore di posizione, altrimenti noto come GPS, che serve alle applicazioni per determinare dove siete e per offrire dei servizi basati sulla vostra posizione. Ricordate però che, a meno che non abbiate esplicitamente rimosso una specifica opzione, la vostra posizione viene memorizzata anche nelle fotografie che scattate e che caricate su Facebook. I file .jpeg, infatti, contengono dei c.d. metadati che consentono di memorizzare informazioni extra, come ad esempio i dettagli della fotocamera, e anche le coordinate di latitudine e longitudine della vostra posizione. Volete fare una prova? Scattate una foto col GPS acceso (e avendo ovviamente attivato l’opzione per salvare la posizione nella foto), copiate la foto sul vostro computer e, su Windows, tasto destro -> Proprietà -> Dettagli. Ecco un esempio di dettagli per una foto scattata col mio Lumia 1020:



Come vedete, ci sono moltissime informazioni sia sul dispositivo ma anche sul luogo dove mi trovavo, che ho oscurato  Pertanto, quando scattate foto che saprete verranno pubblicate, evitate di memorizzare la posizione magari disattivando il GPS. La prudenza non è mai troppa, al di là della privacy.

Accorgimenti domestici
Proseguendo il discorso del paragrafo precedente, a meno che non siate veramente sicuri che ciò pubblicate verrà visto solo da persone di cui vi fidate, è meglio evitare foto in cui siano riconoscibili punti esterni della vostra abitazione (ad esempio da una strada). Non potete mai sapere chi guarderà quelle foto. Consiglio: impostate sempre e comunque un buon livello di privacy per le foto in cui ci sono i vostri figli minorenni; la scelta migliore è restringere la privacy di tali foto solamente agli amici di cui vi fidate con certezza.

Foto di copertina e foto profilo
La foto di copertina e la foto del profilo di Facebook vengono spesso utilizzate per dare la prima impressione di noi, rappresentando qualcosa che ci piace, che ci appassiona o semplicemente qualche momento per noi di rilievo. Tuttavia, tali foto hanno visibilità pubblica e non è possibile cambiarla. Ciò significa che qualunque persona nel mondo che sia iscritta a Facebook può vederle. E non dobbiamo pensare che quelle due foto verranno viste solo da una cerchia ristretta di persone, perché Internet è sconfinato e chiunque può arrivarci, anche da oltre gli oceani. Quindi potrebbe essere utile evitare foto che ritraggono elementi particolarmente intimi o strettamente personali che non dovrebbero oltrepassare il limite dei contatti che conosciamo direttamente, oltre ai discorsi già fatti sulla posizione.
In realtà, per la foto del profilo ci sarebbe il trucco del caricare una foto, impostarne la privacy e poi usarla come foto profilo ma è qualcosa che potremmo dimenticare dal momento che il sito offre un comodo pulsante per cambiare in modo semplice la foto.

Facebook in mobilità
Gli smartphone offrono delle specifiche app per Facebook, qualunque sia il sistema operativo. Ma se siete abituati con determinate opzioni di privacy, ricordate che il sito in versione mobile (m.facebook.com) riflette più facilmente le preferenze che avete precedentemente impostato. Per impostare la privacy di ciò che pubblicate con le app, dovete andare nelle impostazioni di privacy, selezionare l’app dall’elenco di quelle autorizzate e modificare lì la privacy, come ad esempio per Windows Phone che offre l'integrazione coi social network:



Conclusioni
Facebook è un bello strumento, utile e potente ma bisogna perdere un pochino di tempo a studiare tutto quello che consente per poterlo usare al meglio.

Alessandro

posted @ lunedì 25 agosto 2014 11:15 | Feedback (0) | Filed Under [ Community and friends ]

Powered by:
Powered By Subtext Powered By ASP.NET